menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Lazzaro saluta il Luogotenente dei Carabinieri Pierluigi Raimondo

Lo sostituisce il Maresciallo Capo Raffele Iolo

Il Luogotenente Pierluigi Raimondo lascia il comando della Stazione Carabinieri di San Lazzaro per un nuovo incarico a Castel San Pietro. Lo sostituisce il Maresciallo Capo Raffele Iolo.

La Giunta e il Consiglio Comunale di San Lazzaro hanno salutato con un momento istituzionale (in diretta Facebook sulla pagina del Comune - link al video su YouTube) il Luogotenente Pierluigi Raimondo, che dopo 18 anni di servizio sul nostro territorio lascia il comando della locale stazione per un nuovo incarico a Castel San Pietro Terme.

“Il Luogotenente Raimondo ha guidato la Stazione di San Lazzaro con grande passione e abnegazione – ha detto la Sindaca Isabella Conti -. La sua presenza, assieme a tutta l’Arma dei Carabinieri, è stata determinante per migliorare la qualità della vita dei cittadini di San Lazzaro, contribuendo a garantire decoro e sicurezza, e lavorando instancabilmente al fianco delle Istituzioni per rendere l’Arma una presenza incrollabile e costante nella nostra quotidianità, anche e soprattutto nei momenti più difficili”.

Il momento di saluto al Luogotenente Raimondo, alla presenza del comandante della Compagnia di San Lazzaro, il Maggiore Giulio Presutti, e del comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Lazzaro, il Sottotenente Gatano Maiorana, è stato anche l’occasione per accogliere il nuovo comandante della Stazione Carabinieri di San Lazzaro, il Maresciallo Capo Raffaele Iolo. Quarantuno anni di età, di cui venti trascorsi con la divisa dell’Arma dei Carabinieri, il Maresciallo Capo Iolo ha prestato servizio in provincia di Potenza e in Emilia Romagna, presso le Stazioni Carabinieri Casalgrande e per ultima San Giorgio di Piano. Il Maresciallo Iolo, laureato “Operatore per la sicurezza sociale” presso l’Università degli Studi di Firenze, è stato recentemente insignito del nastrino di merito per il personale impiegato nell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento