rotate-mobile
Attualità Imola

Imola, apre un nuovo Scrambler Ducati Food Factory: hamburger, pizza e piatti della tradizione

Si spazia da hamburger con carni selezionate alla pizza , realizzata con ingredienti freschi e di qualità, fino ai piatti della tradizione emiliano-romagnoli. Il tutto è accostato a una vasta scelta di vini, provenienti da aziende del territorio

Apre a Imola un nuovo Scrambler Ducati Food Factory. Hamburger, pizza e piatti della tradizione accompagnati da una selezione di vini del territorio rappresentano la proposta culinaria del nuovo locale

Il nuovo Scrambler Ducati Food Factory - si legge in una nota -  si trova in via Primo Maggio 49 a Imola, una delle città della Motor Valley che ha segnato la storia dei motori. Scrambler Ducati Food Factory è il concept di ristorazione caratterizzato dall’originale atmosfera della "Land of Joy" Scrambler®, nato a Bologna nel 2017. Il nuovo locale di Imola si basa sullo stesso intento di realizzare un luogo di unione per tutti gli appassionati e gli spiriti liberi che fanno dell’essenzialità e della spensieratezza uno stile di vita, con il desiderio di trasmettere e condividere l’amore per il buon cibo e i valori della vita “on the road”.

La proposta culinaria del ristorante imolese si attiene alla formula già conosciuta e di successo del primo Scrambler Ducati Food Factory: si spazia da hamburger con carni selezionate alla pizza , realizzata con ingredienti freschi e di qualità, fino ai piatti della tradizione emiliano-romagnoli. Il tutto è accostato a una vasta scelta di vini, provenienti da aziende del territorio, sapientemente abbinati ai piatti proposti nel menu.

Il nuovo locale si distingue per il design vintage ma dal gusto contemporaneo, in perfetto stile "Land of Joy", per far sentire a casa propria tutti gli appassionati Scrambleristi e non solo.

"È un piacere annunciare l'apertura di un altro Scrambler Ducati Food Factory. Il settore della ristorazione esce da un periodo di forte sofferenza e di numerosi cambiamenti ed essere riusciti a intraprendere questa nuova avventura non è solo motivo d'orgoglio ma una riconferma dell'efficacia e della validità del progetto targato Scrambler Ducati Food Factory – ha dichiarato Alessandro Cicognani, Licensing and Corporate Partnership Director Ducati – Ed è un piacere ancora più grande che questo nuovo locale sia aperto proprio a Imola, una delle principali sedi della Motor Valley e che personalmente mi ricorda sfide e vittorie epiche di Ducati proprio qui sul tracciato Enzo e Dino Ferrari. Questo Scrambler Ducati Food Factory si aggiunge al ristorante di Bologna e a quello all'interno di Mirabilandia, inserendosi in un rinnovato piano di sviluppo che prevede nei prossimi mesi l’apertura di altri locali".

È stato affidato alla società Oxigenium . conclude la nota - che ha strutturato il format Scrambler Ducati Food Factory, l’obiettivo di occuparsi della sua espansione, al fine di assicurare uno sviluppo capillare a livello nazionale e internazionale.

"Lo Scrambler Ducati Food Factory di Imola è solo il primo ristorante del network che stiamo pianificando e vogliamo sviluppare, e Imola rappresenta il giusto punto di partenza.  Il progetto si fonda sull’unione di due eccellenze italiane: la cultura del cibo e la passione per i motori, della quale Ducati rappresenta la piena essenza nel mondo. Siamo convinti che a livello nazionale, e ancora di più sul mercato internazionale, ci sia bisogno di valorizzare le nostre eccellenze, che trovano un perfetto connubio nei nostri ristoranti", ha aggiunto Massimo Masetti, AD della società Oxygenium, società titolare del progetto di espansione dei format food a brand Ducati.

Lo Scrambler Ducati Food Factory di Imola è aperto tutti i giorni della settimana, a pranzo e a cena. Per scoprire gli orari e tutte le novità del locale è possibile seguire i profili Instagram e Facebook di Scrambler Ducati Food Factory.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola, apre un nuovo Scrambler Ducati Food Factory: hamburger, pizza e piatti della tradizione

BolognaToday è in caricamento