rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Attualità

La 'strana' scoperta della tomba di Pelagio Palagi: "È stato tutto molto casuale"

Le spoglie mortali dell' illustre architetto e scultore bolognese non si trovano in Certosa, bensì al cimitero monumentale di Torino

Ora sappiamo dove riposano le spoglie mortali dell'illustre scultore e architetto bolognese Pelagio Palagi. Una scoperta avvenuta un po' per caso, come racconta Alexia Penna su Torinotoday.  Ebbene, il più prestigioso interprete della cultura figurativa alla corte di re Carlo Alberto, nato a Bologna nel 1775, è stato seppellito nel cimitero Monumentale di Torino. Che si fosse spento nel capoluogo piemontese nel 1860 è cosa nota, ma in realtà il luogo di sepoltura è caduto nell'oblio.

 Ed è grazie all'intuito e all'approfondito lavoro di ricerca di Renata Santoro, responsabile della promozione culturale di Afc Torino Spa - la società che gestisce i cimiteri dal 2006 -, se è stata fatta questa scoperta: Pelagio Palagi riposa nella tomba di famiglia di Bernardo Solei.

"È stato tutto molto casuale - ha rivelato a TorinoToday -. Mi era stato chiesto di controllare dove fosse sepolto Solei ed esaminando i fascicoli, dove è indicata la storia e sono riportate le varie date, mi è caduto l'occhio su un nome noto. Un nome che mi diceva molto. Da qui ho pensato di indagare, ho contattato anche il cimitero della Certosa di Bologna da dove in effetti mi hanno confermato che il luogo di sepoltura di Palagi non era noto".

Le ricerche sono partite prima della pandemia e oggi, dopo che la Sovrintendenza ai Beni Culturali è stata informata e sono partiti ulteriori accertamenti, è arrivata la conferma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'strana' scoperta della tomba di Pelagio Palagi: "È stato tutto molto casuale"

BolognaToday è in caricamento