L'Istituto delle Scienze Neurologiche a misura di bambini epilettici grazie a Bimbo Tu

Nuovi ambienti colorati e accoglienti all’interno dei reparti di neurochirurgia e neuropsichiatria pediatrica

L’epilessia è una delle patologie neurologiche più diffuse: interessa circa 1 persona su 100 e in oltre il 60% dei casi si manifesta per la prima volta in età pediatrica. Una condizione che, a causa delle sue forti ripercussioni nella sfera emotiva e di relazione, è stata riconosciuta dall’OMS come malattia sociale.

Ed è questo che ha spinto l’associazione bolognese a collaborare con l’Ausl di Bologna per realizzare ambienti colorati e accoglienti all’interno dei reparti di neurochirurgia e neuropsichiatria pediatrica, così come nel day hospital pediatrico dell’ISNB, l’Istituto di Scienze Neurologiche del capoluogo emiliano situato presso l’Ospedale Bellaria. “Importanti malattie come l’epilessia e più in generale, come quelle che colpiscono il sistema nervoso centrale hanno un grande impatto sulla vita dei bambini che ne soffrono e anche delle loro famiglie. Per loro il rischio di vivere situazioni di non integrazione e discriminazione al di fuori dell’ambiente familiare è più alto, senza contare le difficoltà fisiche e psicologiche dovute ai frequenti ricoveri in ospedale, un ambiente solitamente non a misura di bambino e poco allegro” dichiara Alessandro Arcidiacono, presidente di Bimbo Tu Onlus.

Il progetto, nato dalla volontà di 'umanizzar'e l’area pediatrica dell’ISNB, ha permesso di individuare, dopo attenti studi, specifici colori e grafiche con cui sono stati decorati i muri dei corridoi, delle camere, degli ambulatori e delle aree comuni, tenendo conto anche di una particolare categoria di piccoli pazienti neurologici, ovvero quelli affetti da epilessia fotosensibile, le cui crisi possono essere scatenate da semplici luci intermittenti o troppo brillanti così come da immagini dai colori eccessivamente intensi e cangianti.

“Ogni anno nei reparti pediatrici dell’ISNB si contano circa 700 ricoveri e 9.000 prestazioni ambulatoriali a carico di bambini e adolescenti colpiti da patologie del sistema nervoso centrale, fra cui anche l’epilessia. La nostra associazione, il cui scopo è proprio il supporto a questi piccoli pazienti, non poteva non finanziare un progetto di assistenza e presa in carico di così vitale importanza per tutta la cittadinanza e per tutti coloro che ogni anno si rivolgono all’ISNB, un vero e proprio polo di eccellenza nazionale ed europeo per le neuroscienze” conclude Alessandro Arcidiacono.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagi in risalita, è ufficiale: Bologna e provincia in zona arancione scuro

  • A Bologna confermata la zona rossa: nidi e materne chiusi, stop alle attività commerciali non essenziali

  • Zona rossa, nidi e materne chiusi dal 6 marzo. Bonaccini: "Niente date riapertura, vedremo l'evolversi dei contagi"

  • Zona arancione scuro, nuove regole al via: ecco cosa si può fare e cosa no

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: +2610 contagi, Bologna (con Imola) +755, nuovo record

  • Bologna zona rossa? Oggi si decide, preoccupazioni per nidi e materne

Torna su
BolognaToday è in caricamento