Sant'Orsola: nasce la 'teen room' per lo svago dei giovani ricoverati nel reparto di oncoematologia pediatrica

Un progetto pensato dai ragazzi e possibile grazie ad Ageop e la direzione generale

Uno spazio dove rilassarsi in 'santa pace', tra amici e senza i genitori, senza doversi adattare alle attività pensate per i bambini, staccando così  dalle difficoltà delle terapie in ospale. E' questa la  'teen room', la nuova area dedicata  agli adolescenti ricoverati nel reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico Sant'Orsola di Bologna, inaugurata oggi.

Un'idea nata proprio dai ragazzi , realizzata grazie all'aiuto di Ageop e alla direzione generale del Policlinico, che ha sposato il progetto. Con la campagna "Lotto anch'io 2019" Ageop ha raccolto 80.416 euro, usati per finanziare il progetto.

All'interno della stanza ci sono divanetti, tavoli, un computer, console per i videogiochi, una tastiera per suonare e scaffali pieni di fumetti e giochi di societaà. "Non è  facile ritagliare nuovi spazi in strutture come queste- sottolinea il numero uno di Pediatria, Andrea Pession alla Dire - ma è stato fatto un bel lavoro. Non è solo una stanza, è uno spazio dove avranno la loro privacy".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti in A13: chiuso tratto tra Ferrara nord e Altedo, due morti. Coinvolti 13 mezzi pesanti e auto

  • Coronavirus, 20 gennaio: contagi stabili, cala la percentuale nuovi positivi/tamponi

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e spostamento tra regioni: il Viminale fa chiarezza

  • Proteste anti-chiusure: non solo bar e ristoranti, nel bolognese riapre anche una palestra

Torna su
BolognaToday è in caricamento