Salute: pronto il primo bando di ricerca sanitaria finanziato dalla Regione

Il bando prevede scadenze diversificate a seconda della tipologia progettuale: tutte le info

Foto archivio

Buone notizie in campo sanitario, perchè è pronto il primo bando del Programma di ricerca sanitaria finalizzata dell'Emilia-Romagna: dalla Regione 5 milioni 300mila euro. La pubblicazione fissata per il 19 febbraio sul Bollettino Ufficiale, con modalità di partecipazione e scadenze. Tre le tipologie di ricerca previste

Così ricerca e innovazione sono in primo piano, per migliorare sempre più la qualità dell’assistenza e lo stato di salute dei cittadini.Il bando è destinato a finanziare progetti a sostegno dei processi di innovazione clinica e organizzativa del Servizio sanitario dell’Emilia-Romagna. 5 milioni e 300mila euro le risorse stanziate dalla Regione per questo bando, che sarà pubblicato sul Burert (il Bollettino Ufficiale dell’Emilia-Romagna). 

Le tipologie di ricerca

Tre le tipologie di ricerca previste:

  • La prima risponderà a quesiti di ricercidentificati come prioritari per il Servizio sanitario regionale, attraverso il finanziamento di gruppi collaborativi di ricerca - selezionati in base alla loro professionalità, rete collaborativa, équipe multiprofessionale - che avranno proposto un programma rispondente agli obiettivi prefissati.
  • La seconda tipologia riguarda temi di interesse comune di Regione e Università; tra questi, viene dato particolare rilievo alla medicina personalizzata, con l’obiettivo di individuare la giusta terapia per ciascun paziente in diversi ambiti (ad esempio oncologia, ortopedia, malattie cardiovascolari).
  • La terza prevede, infine, il finanziamento di quesiti proposti direttamente dai ricercatori (bottom up), nell’ambito della ricerca sui servizi sanitari, di sanità pubblica e della ricerca indipendente su farmaci e dispositivi medici.

Ai Programmi di rete è destinato il 48% circa delle risorse disponibili; ai progetti di ricerca Regione-Università il 37% e a quelli su temi proposti direttamente dai ricercatori il 10% circa. Le risorse rimanenti verranno destinate a finanziare un successivo bando dedicato a programmi formativi regionali a supporto della ricerca.

Scadenze del bando


Il bando prevede scadenze diversificate a seconda della tipologia progettuale: per i programmi di rete sono, rispettivamente, il 10 marzo 2020 per la lettera di intenti, e il 5 maggio 2020 per il progetto completo.  Per i programmi su temi di interesse comune Regione/Università e per i progetti su temi scelti dai ricercatori, la scadenza per la presentazione del progetto (full project) è il 6 aprile 2020. Entro l’estate si concluderà la fase di valutazione di tutte le proposte progettuali delle diverse tipologie di ricerca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colori Regioni, nuova ordinanza oggi: Emilia Romagna verso la conferma dell'arancione (ma i numeri sono da zona gialla)

  • Covid, vaccino Johnson&Johnson in arrivo in Emilia Romagna. Ecco come funziona

  • Restrizioni Covid, soffre il mondo del wedding: "Debiti e cerimonie rimandate. Matrimoni più sicuri dei ristoranti"

  • Bollettino covid Bologna e Emilia Romagna 16 aprile: scendono ancora i ricoveri, 317 casi tra Bologna e Imola

  • Prodotti senza etichetta: sequestrati 60 chili di cannoli, arancini e calzoni

  • Avvelena la madre e il compagno: morto l'uomo, la donna è in gravissime condizioni

Torna su
BolognaToday è in caricamento