Salute: la Cardiologia del Sant'Orsola è tra le migliori al mondo

Il reparto compare nella classifica 'World's Best Specialized Hospitals 2021' pubblicata dalla rivista Newsweek

La Cardiologia del Sant'Orsola è tra le migliori al mondo e a confermarlo è la classifica "World's Best Specialized Hospitals 2021", pubblicata da Newsweek, che colloca la struttura bolognese al 27esimo posto a livello mondiale.

Come riferisce UniBo "la Cardiologia  diretta dal professor Nazzareno Galiè, è tra le migliori al mondo secondo la classifica "World's Best Specialized Hospitals 2021" pubblicata dalla rivista Newsweek".

Una classifica stilata a partire da indicazioni raccolte a livello mondiale, validate da un gruppo di esperti indipendenti scelti in base alla loro reputazione scientifica.  Un risultato che arriva grazie alla sinergia tra ricerca scientifica, innovazione tecnologica e cure personalizzate - si legge - per il paziente offerte dalla struttura bolognese.

"Questo riconoscimento premia una storia lunga quarant'anni -  spiega il professor Galiè in una nota- Mettere insieme più discipline è la filosofia vincente; la chiave è la poliedricità di competenze che abbiamo sviluppato in tutti i campi della moderna cardiologia: emodinamica, elettrocardiologia, cardiomiopatie, scompenso e trapianto cardiaco, ipertensione e trapianto polmonare, terapia intensiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento