LloydsFarmacia: a novembre consegna gratuiti di farmaci e parafarmaci

LloydsFarmacia annuncia la riattivazione del servizio gratuito di consegna a domicilio di farmaci e parafarmaci a sostegno dell’intera cittadinanza

Per tutto il mese di novembre 2020 il servizio di consegna gratuita a domicilio, per tutti, si rinnova ed è disponibile presso 26 LloydsFarmacia, sul territorio della provincia di Bologna (di cui tre a San Lazzaro di Savena, una a Casalecchio di Reno). L’iniziativa è pensata per supportare la popolazione nel periodo più soggetto a malanni stagionali e per manifestare vicinanza a tutta la cittadinanza, in questa delicata fase autunnale di sensibile aumento dei contagi da Covid-19. È possibile attivare la consegna domiciliare o il servizio di ‘prenotazione&ritiro in Farmacia’ attraverso l’APP Lloyds o contattando la LloydsFarmacia preferita. L’iniziativa vede per l’intero mese di novembre la partnership con Pfizer, divisione che gestisce i ‘prodotti maturi’.

Il servizio

LloydsFarmacia annuncia la riattivazione del servizio gratuito di consegna a domicilio di farmaci e parafarmaci a sostegno dell’intera cittadinanza, per tutto il mese di novembre, in partnership con Pfizer. Con il sopraggiungere della stagione invernale, sul territorio della provincia di Bologna, sarà possibile prenotare farmaci e parafarmaci con l’App Lloyds o contattando la LloydsFarmacia preferita e riceverli comodamente a casa, a titolo completamente gratuito, per tutti. Sono ad oggi in totale 26 le LloydsFarmacia che offrono il servizio sul territorio della provincia di Bologna (di cui tre a San Lazzaro di Savena, una a Casalecchio di Reno).

Le modalità di accesso al servizio sono pensate per agevolarne e incentivarne il più possibile l’utilizzo, in sicurezza da casa. Il servizio, operato dal provider Pharmap, partner di LloydsFarmacia, offre ai cittadini la possibilità di ricevere, direttamente a casa, farmaci e parafarmaci. I vettori dedicati alla consegna a domicilio sono tenuti a rispettare il protocollo igienico sanitario di protezione, che prevede azioni e dispositivi dedicati. Per l’attivazione del servizio è sufficiente scaricare l’App LloydsFarmacia, procedendo poi con la richiesta di consegna, o in alternativa contattare la LloydsFarmacia preferita.

L’iniziativa viene ulteriormente riconfermata, in prospettiva della stagione invernale e del rinnovarsi di una fase delicata e complessa per l’intera cittadinanza, a causa del nuovo incremento della pandemia, e conferma l’impegno ad offrire servizi mirati alla popolazione.

“Desideriamo rinnovare e confermare, giorno per giorno, la nostra vicinanza a tutta la cittadinanza e al sistema-Paese. Abbiamo alle spalle e davanti a noi mesi non facili. Servizi come la consegna gratuita a domicilio sono un’ulteriore testimonianza del nostro impegno sul campo e, crediamo, un concreto supporto nelle sfide condivise della quotidianità. L’esperienza dei mesi scorsi e i dati raccolti ce lo confermano. Il servizio si svolge in collaborazione con partner che, come noi, hanno a cuore la salute delle persone e la prevenzione. In un momento difficile come questo l’intera filiera è compatta e sta facendo ogni sforzo possibile per riuscire a dare servizi che possano permettere a tutti di poter accedere alla salute in sicurezza.” È il commento di Domenico Laporta, Amministratore Delegato LloydsFarmacia.

Oltre al servizio di consegna gratuita a domicilio, è attivo anche il servizio di ‘prenotazione&ritiro in Farmacia’ che dà la possibilità di prenotare tramite App LloydsFarmacia dedicata e di ritirare poi in farmacia. Sarà possibile utilizzare questo servizio di ‘prenotazione&ritiro’ in Farmacia, disponibile gratuitamente, in 218 LloydsFarmacia. 

Per consultare l'elenco completo delle farmacie clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento