Salute

Ripartite le sanzioni per mancata disdetta di visite ed esami: tutte le informazioni

Le sanzioni erano state sospese nel febbraio 2020 a causa della pandemia

Dal 1 agosto sono tornate le sanzioni per mancata o tardiva disdetta delle prenotazioni di visite ed esami specialistici.  Introdotte dall’articolo 23 della legge regionale 2/2016, le sanzioni a carico dei cittadini che mancano all’appuntamento sanitario prenotato e non disdetto, o disdetto in ritardo, senza produrre giustificazione idonea, erano state sospese ad avvio del periodo pandemico, nel febbraio 2020.

Come spiega una nota dell'Ausl,se ottenere una prestazione sanitaria nei tempi appropriati è un diritto del cittadino, presentarsi all'appuntamento o disdirlo lasciando il posto ad un'altra persona in attesa, è un dovere.Questa la ratio della normativa regionale che riguarda tutti gli assistiti, anche chi ha diritto all'esenzione per reddito, patologia o invalidità.

Le sanzioni

L’importo della multa è pari al ticket previsto fino al tetto massimo per prescrizione di 36,15 euro, ad eccezione della chirurgia ambulatoriale per cui il tetto è di 46,15 euro, a cui si sommano le spese postali.

Il cittadino può giustificare la mancata o ritardata disdetta solo per motivi imprevedibili, oggettivi e documentabili  (motivi di salute, incidente stradale, eventi meteorologici estremi, lutto recente di parente prossimo ecc.).

La prenotazione va disdetta almeno 2 giorni lavorativi (domenica e festivi esclusi ) prima della giornata dell’appuntamento: data ed ora massima per disdire senza incorrere nella multa sono esplicitate chiaramente nel foglio di prenotazione insieme a tutte le informazioni necessarie per evitare la sanzione.

Cancellare o spostare un appuntamento  prenotato è possibile:

  • chiamando il nr. verde 800884888, attivo 24h su 24 e 7 giorni su 7, inserendo il nr. appuntamento e la data di nascita del cittadino prenotato

  • agli sportelli CUP (farmacie comprese);

  • attraverso la App «ER Salute» disponibile sullo store dello smartphone;

  • sul sito www.cupweb.it o tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico www.fascicolo-sanitario.it;  

Gli utenti che non si sono presentati all’appuntamento per uno dei motivi previsti dalla normativa, sono tenuti a produrre il modulo giustificativo disponibile presso i punti di prenotazione. La mancata disdetta si può giustificare anche compilando un modulo online (il link è disponibile in fondo a questa pagina)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartite le sanzioni per mancata disdetta di visite ed esami: tutte le informazioni

BolognaToday è in caricamento