Polo ematologico al Sant'Orsola: c'è la prima firma

Un accordo prevede che l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S. Orsola-Malpighi possa mettere a disposizione aree e strutture di sua proprietà

E’ stata firmata la lettera d’intenti per la realizzazione di un nuovo Polo Ematologico presso il Policlinico S. Orsola-Malpighi, dal Rettore dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini, dal Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dal Direttore dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico Sant’Orsola, Chiara Gibertoni e dalla vice-Presidente della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli onlus, Isabella Seràgnoli, la lettera d’intenti per la realizzazione di un nuovo Polo Ematologico presso il Policlinico S. Orsola-Malpighi.

Lettera dove si legge che il Polo Ematologico “riveste un’importanza strategica nell’ambito delle politiche e azioni funzionali al costante innalzamento qualitativo e quantitativo dei livelli di assistenza sanitaria a favore dell’utenza”. In particolare, la Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli Onlus - da molti anni impegnata in un processo di graduale integrazione e miglioramento della qualità dei servizi sanitari offerti in Emilia-Romagna in costante collaborazione con la Regione, le aziende ospedaliere locali e gli enti pubblici competenti tramite investimenti in know-how e risorse finanziarie - manifesta la propria disponibilità preliminare, a propria cura e spese, a progettare e realizzare il nuovo Polo Ematologico (già Lorenzo e Ariosto Seràgnoli) presso un immobile di nuova costruzione (superficie lorda complessiva non inferiore a 12.540 metri quadrati e un volume complessivo di circa 50.160 metri cubi).

L'accordo

L’accordo prevede che l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S. Orsola-Malpighi possa mettere a disposizione aree e strutture di sua proprietà. “La realizzazione di un nuovo Polo Ematologico – è scritto nella lettera d’intenti - assumerebbe un rilievo fondamentale per Regione EmiliaRomagna, tenuto conto delle funzioni svolte in relazione al servizio sanitario nazionale e regionale, per Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, in ragione delle finalità di ricerca scientifica e di didattica istituzionalmente perseguite, per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S. Orsola-Malpighi, in ragione della relativa missione aziendale e della visione a cui tale missione risponde in vista dell’assicurazione del diritto fondamentale alla salute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti in A13: chiuso tratto tra Ferrara nord e Altedo, due morti. Coinvolti 13 mezzi pesanti e auto

  • Coronavirus, 20 gennaio: contagi stabili, cala la percentuale nuovi positivi/tamponi

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e spostamento tra regioni: il Viminale fa chiarezza

  • Proteste anti-chiusure: non solo bar e ristoranti, nel bolognese riapre anche una palestra

Torna su
BolognaToday è in caricamento