Covid: il 10 e 11 ottobre a Bologna test sierologici gratis alla popolazione tra i 18 e i 40 anni

500 bolognesi potranno partecipare all’indagine epidemiologica per verificare la prevalenza di anticorpi a SARS-CoV-2

Sabato 10 e domenica 11 ottobre in Autostazione, 500 bolognesi tra i 18 e i 40 anni potranno partecipare all’indagine epidemiologica per verificare la prevalenza di anticorpi a SARS-CoV-2. L’indagine è promossa dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Bologna, in collaborazione con il Comune di Bologna. 250 posti sono disponibili per sabato 10 ottobre.

Per prenotarsi è sufficiente inserire i propri dati nel sistema di prenotazione disponibile a questo link .

Altri 250 posti sono disponibili per domenica 11 ottobre. Per questa sessione, da oggi 1° ottobre, il Comune di Bologna sta arruolando 250 persone tra i 18 e i 40 anni, tramite telefonate realizzate a campione. Le telefonate vengono realizzate da dipendenti dell'area Welfare del Comune di Bologna che si qualificheranno con nome e cognome e chiameranno tra le 9.30 e le 13 e tra le 14 e le 17 tranne il sabato e la domenica.

Obiettivo

Obiettivo dello studio è verificare la prevalenza di anticorpi al coronavirus SARS-CoV-2 tra la popolazione, con età compresa tra 18 e 40 anni, residente nei seguenti 11 comuni bolognesi (Bologna, Anzola dell’Emilia, Budrio, Castenaso, Galliera, Grizzana Morandi*, Loiano, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto, San Lazzaro di Savena e Sasso Marconi).
Qui il virus ha circolato in maniera maggiore, registrando un tasso di prevalenza di Covid-19 nella popolazione superiore alla media del territorio aziendale. L’indagine coinvolge oltre 5.500 cittadini. Nel fine settimana del 26 e 27 settembre, in Piazza Re Enzo e presso l'autostazione di Bologna, si sono già testati 500 bolognesi. Lo screening sierologico, in collaborazione con le amministrazioni comunali coinvolte, prevede un test sierologico rapido con pungidito.

La somministrazione e relativa refertazione sarà curata del personale del Dipartimento di Sanità Pubblica e dell’UO Microbiologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant’Orsola-Malpighi. In caso di positività per gli anticorpi IgG e/o IgM sarà proposto in tempo reale anche un tampone naso oro-faringeo in modo da verificare la potenziale contagiosità della persona. Il tampone non sarà eseguito nel caso in cui la persona abbia già alle spalle una storia di malattia Covid-19 accertata da un tampone positivo.

I risultati ottenuti dall’indagine saranno la base per pianificare azioni di sanità pubblica orientate a prevenire lo sviluppo del contagio nei territori ritenuti più a rischio e affrontare i futuri scenari dell’epidemia Covid-19 sul nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince 2 milioni di euro con l'ultimo 'Gratta e vinci', il tabaccaio: "E' uscito dicendomi 'ti farò un bel regalo"

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento