rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Erika Bertossi

Opinioni

Erika Bertossi

Giornalista BolognaToday BolognaToday

Un super-weekend a Bologna: 10 eventi imperdibili tra fiori, stelle del jazz e festival

Da venerdì a sabato una bella mappa di appuntamenti da seguire passo passo. Fra le special guest che si affacceranno su Piazza Maggiore: Pippo Baudo, Silvia Mezzanotte e Edoardo Vianello

4. Alla scoperta della fauna passeggiando nel verde 

Aspettando "La notte dei ricercatori", sabato 18 Settembre 2021 c'è "Alla scoperta della fauna italiana. Cos'è?  Una passeggiata attraverso l’ex fondo agricolo, oggi rinaturalizzato, che ospita la sede ISPRA per conoscere gli studi sulla fauna italiana dagli uccelli migratori ai mammiferi stanziali. Avremo modo di vedere la strumentazione utilizzata in campo faunistico, gli habitat e le tracce e se saremo fortunati incroceremo alcuni dei tanti animali che popolano il fondo, oasi verde in mezzo a distese di campi coltivati.

5. Iaia Forte vs Marta Dalla Via: un match-spettacolo tra attrici, generazioni e poetiche

Sabato 18 settembre (ore 21.00), prosegue in piazza Liber Paradisus a Bologna, la rassegna Luci della città on Match - Iaia Forte vs Marta Dalla Via, confronto - spettacolo tra attrici, generazioni e poetiche. Un sorprendente match teatrale tra due attrici sfidanti: Iaia Forte, nota attrice di cinema e teatro d’autore e Marta Dalla Via, una delle attrici e performer più significative della nuova scena italiana, impegnate in una sfida a suon di confronti e performance, con la conduzione del critico teatrale e studioso Lorenzo Donati. Il lavoro si ispira a una delle trasmissioni RAI simbolo degli anni ’70: Match di Alberto Arbasino. Lo storico programma televisivo che Arbasino - maestro di intelligenza, di stile e di passione letteraria- conduceva, prevedeva un confronto, spesso nella forma di “scontro” dialettico, tra artisti o esponenti della cultura con percorsi e concezioni molto diverse sull’arte e la società. La rassegna, con la direzione artistica di Elena Di Gioia e la produzione esecutiva, organizzativa di Cronopios, è promossa da Comune di Bologna in collaborazione con Enel Energia ed è inserita nell’ambito di Bologna Estate 2021, cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica.

Domenica 19 settembre (ore 21.00), il protagonista dell’ultimo appuntamento, è l’estro del camaleontico Luca Scarlini (scrittore, drammaturgo per teatri e musica, narratore, performance artist) che presenta Di luce e d’ombra, una narrazione realizzata appositamente per Luci della città. Un originale racconto, che attinge da storia dell’arte, filosofia, urbanistica e immaginario, dedicato al rapporto tra storia della luce e storia dell’ombra, tra aneddoti, ricostruzioni sul magico rapporto che lega da sempre l’umanità - e l’arte - all’ombra e alla luce. Completano la rassegna, negli stessi giorni di spettacolo (ore 17), il ciclo di laboratori rivolti a bambine e bambini (dai 6 anni in su) per invitarli al riuso creativo di materiali di scarto aziendale. I laboratori sono realizzati in collaborazione con Re Mida Bologna Terre d’Acqua Centro di Riuso Creativo dei Materiali di Scarto Aziendale.

6. Gender Bender: al Cavaticcio si chiude con "Petite fille" 

Da venerdì 17 a domenica 19 settembre è con la settima arte che la 19° edizione di Gender Bender, festival internazionale co-diretto da Daniele Del Pozzo e Mauro Meneghelli e prodotto dal Cassero LGBTI+ Center di Bologna, si avvia alla conclusione. Fra gli appuntamenti: il 17 ( ore 21.00-Garirdino del Cavaticcio) Petite fille, documentario franco-danese di Sébastien Lifshitz. Lifshitz, vincitore al Festival di Cannes 2012 del premio per il miglior documentario e della Queer Palm nel 2016, ci regala un commovente e delicato documentario seguendo per un anno la vita di Sasha, bambina transgender di otto anni, e della sua famiglia. Il film mostra la difficile situazione affrontata da Sasha tra i banchi di scuola, dove la sua identità di ragazza, certificata ufficialmente e legalmente da una psicologa specializzata, viene costantemente messa in discussione sia da compagni e compagne sia da figure adulte autorevoli. Allo stesso tempo Sasha è affiancata dall’amore e dal solido supporto dei suoi genitori, che quotidianamente la aiutano ad affermare sé stessa, mostrandoci come cura, tenerezza e comprensione possano essere forti strumenti per affrontare pregiudizi e difficoltà.

Sabato 18 (ore 21.00- DansLab e non Giardino del Cavaticcio come da precedente comunicazione) è la volta della prima nazionale della commedia autobiografica Potato dreams of America del regista Wes Hurley. Un’originale ed esilarante commedia autobiografica che esplora l’infanzia del regista attraverso la lente dell’ironia e della meraviglia. Anni ’80: Potato è un bambino dalla singolare personalità, che assieme a sua madre trascorre l’infanzia nella decadente periferia sovietica, sognando l’America che vede alla TV. Anni dopo, quando riesce a raggiungere gli Stati Uniti, Potato affermerà la propria omosessualità in un Paese molto diverso da quello immaginato, dove si scontrerà col patrigno, un uomo reazionario e omotransfobico che nasconde un insospettabile segreto. Il film di Wes Hurley è un racconto di formazione che ci regala un avventuroso viaggio ricco di personaggi brillanti, situazioni paradossali e imprevedibili colpi di scena.

7. Condimenti Festival: cibo e letteratura nel lunghissimo fine settimana a Castel Maggiore

Il Parco di Villa Salina Malpighi, dimora seicentesca appartenuta all’illustre anatomista bolognese Marcello Malpighi che qui coltivò la sua passione per la botanica e le piante rare, torna a spalancare i suoi cancelli al pubblico con la nona edizione di Condimenti – Festival di cibo e letteratura, format ideato da Belinda Gottardi, Sindaca di Castel Maggiore con Delega alla Cultura dell’Unione Reno Galliera. Un modo per ritrovarsi ancora una volta assieme, nel segno della cultura e della socialità come indispensabile “nutrimento” di una collettività. Dal 17 al 19 settembre si alterneranno presentazioni di libri e spettacoli, teatro e musica, cooking show e laboratori per grandi e piccoli a cura di Coop Alleanza 3.0 e L’Angelica - sponsor della manifestazione insieme a Veneta Cucine, Alce Nero, Meseta e Piana Miele - sessioni di yoga e attività sportive all’aria aperta, e naturalmente le proposte gastronomiche di eccellenza delle postazioni street food attive per tutta la durata della manifestazione.
 
La Campania sarà la regione ospite di questa edizione, con proposte culturali e gastronomiche che rendono omaggio a uno dei territori più straordinari della nostra Penisola: lo spettacolo di sabato 18 è affidato alla comicità irresistibile di Casa Surace, fenomeno social con oltre 4 milioni di fan sul web, che presenterà lo spettacolo “Chi l’ha detto che pizza fritta e tortellini non possono essere amici?”, un viaggio che parte dalla Campania e arriva fino all’Emilia Romagna, esplorando le differenze tra nord e sud in chiave ironica con i simpaticissimi Riccardo Betteghella, Bruno Galasso e Alessio Strazzullo. 
 
L’apertura del Festival è affidata venerdì 17 settembre alle ore 20.30 al consueto appuntamento con Condimenti Off, che vedrà esibirsi sul palco l’Aquino e Marchetti Duo: il trombettista Luca Aquino e il fisarmonicista Natalino Marchetti si esibiranno in un omaggio appassionato alla musica popolare italiana. Sarà Belinda Gottardi, Sindaca di Castel Maggiore, a tagliare simbolicamente il nastro della nona edizione sabato 18 settembre alle ore 16, con l’inaugurazione della mostra “Dal nettare al miele” del fotografo Luca Mazzocchi, sponsorizzata da Piana Miele. Il primo autore ospite sarà Jacopo Veneziani, giovane e brillante critico d’arte e volto noto della tv per la sua partecipazione alla trasmissione di Rai Tre “Le parole della settimana” condotta da Massimo Gramellini: Veneziani presenterà il suo “Simmetrie. Osservare l’arte di ieri con lo sguardo di oggi” (Rizzoli), nel quale indaga le inedite corrispondenze tra l’arte del passato e quella moderna e contemporanea. Tra i protagonisti letterari di questa edizione lo scrittore partenopeo Pino Imperatore (sabato 18 settembre, ore 19.00), autore della saga comico letteraria della sgangherata famiglia camorrista degli Esposito, con il suo “Tutti matti per gli Esposito” (Salani), da cui il comico e regista Alessandro Siani ha tratto il film “Benvenuti in casa Esposito”. E ancora Marilù Oliva (domenica 19 settembre alle 18.30) che con il suo “Biancaneve nel Novecento” (Solferino Editore) è stata presentata alla ultima edizione del Premio Strega, e Marcello Fois (domenica 19, ore 19.30) che sarà a Condimenti con il suo ultimissimo libro, “L’invenzione degli italiani” (Einaudi), uscito lo scorso 7 settembre, in cui le pagine del libro “Cuore” vengono ripercorse per comprendere il presente dell’italianità. E ancora Massimo Vitali con il suo “Se son rose” (Sperling), surreale e comica vicenda di un cuore infranto (domenica 19, ore 12), i fondatori del Forno Brisa con il loro stupefacente “Ricette rubate per artigiani, sognatori e startupper” (Cook.Ink), in cui raccontano idee e persone che hanno contribuito a costruire la loro personale filosofia, e Tiziana Di Masi e Andrea Guolo che in “#Iosiamo” (San Paolo Editore) hanno portato su pagina il resoconto della tournée teatrale dell’ultimo fortunato spettacolo della Di Masi, dedicato ai mille volti dell’associazionismo e della solidarietà.
 
Torna l’amato appuntamento con i cooking show: saranno protagonisti Dario Picchiotti, estroso chef dell’Antica Trattoria di Sacerno, le sfogline di Sfoglia Rina e la ricetta originale dell’hummus di ceci con Ciao Kebab. Ricco il calendario di eventi per i bambini con i laboratori di Coop Alleanza 3.0, di CUSB – Centro Universitario Sportivo Bologna e del Festival Uscire dal Guscio, dedicati allo sport e al movimento, mentre Junior Poetry Festival condurrà piccoli e grandi alla scoperta di Dante, nel settecentesimo anniversario della morte. E ancora la biciclettata da Piazza Maggiore al Parco di Villa Salina a cura di FIAB Bologna - Montesole Bike Club, l’esibizione di frisbee freestyle a cura di CUSB, con i Campioni d’Europa e tante altre sorprese. Chiudono la IX edizione domenica sera l’assegnazione del Premio Condimenti per la scrittura, lo spettacolo di danza “D’Onne” di Grand Jeté Dance Academy e lo show lirico-gastronomico “Tenore in cucina” con Cristiano Cremonini – in arte Cris La Torre - Dario Turrini e Denis Biancucci, viaggio in musica da Rossini a Dalla, un pot-pourri di tradizionali romanze e canzoni italiane.
L’ingresso è gratuito a tutti gli eventi, ed è necessario essere in possesso di Green pass come da disposizioni di legge. Per l’iscrizione agli spettacoli serali è necessaria l’iscrizione su piattaforma Eventbrite, come per l’iscrizione ai laboratori adulti e bambini. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.condimentifestival.it.

Si parla di

Un super-weekend a Bologna: 10 eventi imperdibili tra fiori, stelle del jazz e festival

BolognaToday è in caricamento