Parola all'avvocato

Parola all'avvocato

Consegne a domicilio in sicurezza ai tempi del Covid-19: il Tribunale di Bologna dà ragione ai riders

Tribunale di Bologna, decreto del 14.04.2020

IMMAGINE REPERTORIO

Il caso

Lo scorso 10 aprile un fattorino di cibo a domicilio per una nota piattaforma online, ha chiesto al Tribunale di Bologna di ordinare alla società di consegnargli con urgenza i dispositivi di protezione individuale quali mascherine protettive, guanti monouso, gel disinfettanti e prodotti a base alcolica per la pulizia dello zaino, in modo sufficiente per fare fronte alle numerose consegne settimanali.

La società datrice di lavoro, infatti, nonostante le sue richieste, non gli aveva fornito i dispositivi, giustificandosi con la difficoltà di reperirli.

La decisione

Il Tribunale di Bologna, con un provvedimento d’urgenza, ha accolto la richiesta del rider. Il giudice ha stabilito infatti che, nonostante il fattorino fosse un lavoratore autonomo, allo stesso fossero applicabili le tutele del lavoro subordinato per ciò che concerne, quantomeno, le norme riguardanti la sicurezza e l’igiene.

Per queste ragioni, viste le disposizioni anticontagio da Coronavirus previste dal decreto legge dell’8 marzo 2020, la società datrice di lavoro è stata condannata con effetto immediato a consegnare al fattorino tutti i dispositivi di protezione individuale richiesti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento