BolognaToday

Mercato immobiliare a Bologna: calo nel primo semestre 2013

Bologna: report semestrale a cura dell’ufficio studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Il mercato di Bologna, nel primo semestre del 2013, ha mostrato quotazioni in calo con una media del 5,8%. I tempi medi di vendita si confermano lunghi, attestandosi tra i 7 e i 9 mesi, mentre gli sconti in sede di chiusura delle trattative sono su una media del 10-15%.

Per quanto riguarda le compravendite residenziali, secondo i dati dell'Agenzia del Territorio, il primo trimestre dell'anno ha registrato un totale di 791 transazioni per il capoluogo e di 1.114 per la restante provincia, rispettivamente -12,4% e -12,9% rispetto al primo trimestre 2012. Nel II trimestre si sono registrate 1.042 transazioni nel capoluogo (+5%) e 1.369 nella restante provincia (+0,6%). Tali dati evidenziano un attenuarsi del quadro negativo emerso nel corso del 2012, che aveva visto complessivamente un totale di 3.593 transazioni per il capoluogo e di 5.347 transazioni per la restante provincia, rispettivamente -25% e -24,7% rispetto al 2011.

Come commenta Giuseppe Albanese, titolare dell'Agenzia Gabetti Bologna Centro:

Le compravendite realizzate nel primo semestre del 2013 hanno riguardato prevalentemente tagli piccoli, mono - bilocali con valori entro i 200.000 €; tali soluzioni sono scelte sia ad uso investimento per mettere a reddito, sia come acquisto da parte di genitori per i figli. Per quanto riguarda gli acquisti da parte delle famiglie, il target medio si rivolge a zone quali Righi, Galliera, Irnerio e Marconi, mentre le famiglie con maggiore disponibilità tendono a preferire le aree più caratteristiche del centro storico".

Le zone più richieste del Centro storico si confermano Piazza S. Stefano, via Castiglione, San Domenico e Minghetti, con valori intorno ai 3.600 € al mq per il medio in buono stato e fino a 4.700 € al mq per il signorile ristrutturato a nuovo. I top prices si raggiungono in zona Tribunale, D'Azeglio, San Domenico, Minghetti, via Castiglione e Strada Maggiore in cui si arriva a richieste di 4.900-5.000 € al mq per il signorile ristrutturato a nuovo.

Riscontrano una buona domanda anche le zone centrali di via Saragozza (2.600 € al mq per il medio in buono stato e 3.700 € al mq per il signorile ristrutturato a nuovo) e Piazza S. Felice (2.500 € al mq per il medio in buono stato e 3.400 € al mq per gli immobili signorili ristrutturati a nuovo).

Le famiglie consolidate optano per le zone centrali tradizionalmente più richieste o per metrature più ampie con maggiore disponibilità di parcheggio fuori dal centro. Giovani coppie e stranieri, a causa del difficile accesso al credito faticano invece ad acquistare la prima abitazione e per questo rimangono prevalentemente in locazione o si spostano verso la periferia.

Per quanto riguarda il mercato della locazione si è riscontrato nel primo semestre un aumento delle richieste in un contesto di canoni in diminuzione. in zona centrale sono intorno ai 550 - 600 € al mese per i due locali, che diventano 700 € al mese nel caso dei tre locali. In periferia siamo intorno ai 450 -500 € mensili per il bilocale e ai 550 - 600 € per il trilocale.

Spostandosi dal Centro, la zona Mazzini ha mostrato valori complessivamente stabili, rispetto al semestre precedente. Le quotazioni medie sono di 2.700 € al mq per l'usato medio in buono stato, che salgono a 2800-2900 € al mq nel caso di immobili signorili e a 3.700 € al mq per in nuovo o ristrutturato.

Come commenta Paolo Rossi, titolare dell'Agenzia Gabetti di Bologna Mazzini:

"Nel primo semestre 2013 le richieste si sono rivolte prevalentemente a trilocali in buone condizioni con valori entro i 200.000 €. Il target di riferimento è costituito da famiglie medie, che apprezzano la zona grazie alla disponibilità di servizi e alla buona qualità della vita. L'area maggiormente domandata è quella che va da via Mazzini e adiacenti, fino a Ponte Vecchio, mentre sono meno richieste le zone più periferiche".

Quotazioni stabili anche in zona Murri, che si attestano mediamente a 2.000 € al mq per l'usato di tipologia media in buone condizioni e a 3.000 € al mq in caso di immobili signorili.

La zona Santa Viola ha evidenziato flessioni delle quotazioni per le soluzioni usate in buono stato che si attestano 2.400 - 2.500 € al mq nel caso di immobili di tipologia media/economica, mentre siamo a 3.000 - 3.300 € al mq per il nuovo o ristrutturato.

Come commenta John Iannitello, titolare dell'Agenzia Gabetti di Bologna Santa Viola:

"le compravendite realizzate nel primo semestre del 2013 hanno riguardato prevalentemente acquisti di prime abitazioni da parte di famiglie consolidate nella zona di Santa Viola e Casteldebole: in particolare si è trattato di tagli medio - piccoli già ristrutturati con valori intorno ai 200 - 250.000 € o di immobili da ristrutturare tra i 150 e i 160.000 €".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare a Bologna: calo nel primo semestre 2013

BolognaToday è in caricamento