Lunedì, 15 Luglio 2024
Casa

Mercato immobiliare locale: ecco le città che fanno più gola agli stranieri

Bologna si conferma una città molto attrattiva per gli stranieri, con tutti i pro e tutti i contro del fenomeno

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Ormai non è più una novità: da anni, Bologna è diventata una meta turistica tra le più gettonate in Italia. Diversi rapporti, negli anni, testimoniano come la presenza di turisti nella città delle Due Torri sia in continuo aumento. I numeri raggiunti ad inizio 2024 sono i più alti di sempre, ben oltre il 2019, che fino al 2023 era stato l’anno con più presenze di stranieri in città.

L’attrattività di Bologna, oltre che dal flusso di turisti, è testimoniata anche dalla crisi del mercato immobiliare. Molti appartamenti, negli anni, sono stati tramutati in alloggi per affitti a breve termine. Del fenomeno Airbnb abbiamo parlato lungamente. Il ‘dark side’ del turismo è evidente anche all’amministrazione: il sindaco Matteo Lepore ha più volte parlato di una regolazione del mercato degli affitti brevi, citando anche l’esempio di Barcellona, che da poco ha annunciato di non voler rinnovare le concessioni in città a partire dal 2028.

Più case per gli stranieri

Il fenomeno però non riguarda solamente gli affitti, ma anche la compravendita di case. Sempre più stranieri stanno acquistando casa a Bologna. Lo testimoniano i dati forniti da gate-away.com, il portale immobiliare dedicato agli acquirenti esteri interessati a comprare una casa in Italia. In Emilia-Romagna, l’aumento di immobili acquistati dagli stranieri è aumentato del 4,89% solamente nel primo trimestre del 2024. La provincia più ricercata è quella di Ferrara, che da sola vale il 36,3% delle richieste. La seconda provincia con più case acquistate dagli stranieri è Bologna, con il 20% delle richieste. Ci sono poi Parma (8,3%), Ravenna (8%) e Modena (7,5%), poi Rimini (7%), Forlì-Cesena (6,2%), Piacenza (5,2%) e Reggio Emilia (1,6%).

Chi compra casa in Emilia-Romagna

Le richieste per acquistare un immobile in Emilia-Romagna provengono principalmente dagli Stati Uniti, confermando una tendenza già visibile negli anni scorsi. Le richieste provenienti dagli Stati Uniti rappresentano il 24,1% e mostrano un incremento del 14,8%. Il Regno Unito segue con il 14,3% delle richieste, registrando un aumento del +19,6%, seguiti da Germania (11,7%), Canada (4,9%), Francia (3,9%), Israele (2,9%) e Austria (2,3%).

La tipologia di immobile più richiesto è in assoluto quello delle case indipendenti, con l’89,1% di richieste. Gli appartamenti rappresentano il 10,9%. In particolare, cresce l’interesse per le ville, con un incremento del 32% nelle richieste. Le proprietà preferite sono quelle già restaurate e abitabili (64%), con oltre 120 mq (81,6%). Inoltre, caratteristiche come il giardino (85,5%) e il terreno (37,3%) sono particolarmente apprezzate, riflettendo una tendenza verso la ricerca di spazi verdi e privati.

Il 38,6% delle richieste riguarda proprietà sotto i 100.000 euro. La fascia di prezzo tra 100.000 e 250.000 euro raccoglie il 26,2% delle ricerche, mentre il 18,9% degli acquirenti si orienta verso proprietà tra 250.000 e 500.000 euro. Gli immobili tra 500.000 e 1.000.000 euro rappresentano l'8,6% delle richieste, mentre quelli oltre il milione di euro costituiscono il 7,8%.

“I numeri dell’Emilia-Romagna di questo primo semestre sono indicativi di un trend positivo sul fronte dell’interesse degli investitori internazionali – dice Simone Rossi, cofondatore di Gate-away.com –. Da questo settore di mercato arrivano sempre più nuove opportunità di vendita, ma comprendere le esigenze degli stranieri richiede agli agenti immobiliari una conoscenza approfondita del mercato internazionale: chi sono i potenziali acquirenti stranieri, come comportarsi con loro e adattare le strategie di marketing di conseguenza. Per distinguersi dalla concorrenza, che non sono le altre agenzie italiane ma le altre nazioni, come Spagna e Francia per esempio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare locale: ecco le città che fanno più gola agli stranieri
BolognaToday è in caricamento