Ci sono poche cose più gradevoli di una bella cena e qualche brindisi tra i filari. Da Podere Riosto — una tenuta vinicola che si occupa anche di ospitalità e ristorazione — si può fare. Controllate sul loro sito l’agenda degli eventi, che nelle serate estive si anima di appuntamenti in vigna, con tavoli allestiti tra le viti e tante luci che fanno atmosfera. I proprietari organizzano un braciere all’aperto e servono carne alla brace, oltre a tigelle e primi della tradizione. Di norma, il prezzo di una cena da quattro portate con calici in abbinamento è di 40€. L’agriturismo resta operativo tutto l’anno.

Tavoli tra le vigne di Podere Riosto
Apri su Maps 0516251141 @poderesangiuliano

San Lazzaro di Savena è una cittadina sulla via Emilia a meno di 10 chilometri da Bologna, in direzione mare. Federica Frattini ha fondato qui un’azienda agricola dalla quale arrivano prodotti scelti anche da molti altri chef della zona. Poi, nel 2002, ci ha aggiunto l’attività ristorativa. La cucina è di stampo classico, con una naturale propensione per gli ingredienti vegetali: lasagne alle verdure, tortelloni di carciofi e pecorino, cotoletta alla bolognese e hamburger di ceci. Qui si organizzano anche corsi di cucina e confezionano paste ripiene (tortellini, balanzoni, rosette), prodotti da forno e piatti cucinati (lasagne e cotolette) disponibili per l’acquisto online. Lo scontrino medio per un pranzo completo è di 35€.

Podere San Giuliano
Apri su Maps 0510185193 @berberepizzeria

Aperta a marzo 2022 in piazza di Porta Saragozza, è ben la quindicesima sede del nutrito gruppo di pizzerie di Matteo e Salvatore Aloe. Vale la pena ricordare che i fratelli sono partiti proprio da Bologna, 13 anni fa, e sono riusciti a combinare numeri da grande catena e indiscutibili standard di qualità. Agli interni ampi risistemati dall’architetto Giambattista Ghersi (e con ottime selezioni musicali, segnaliamo) risponde l’altrettanto ampio dehors, con tavolini e sedie tutti rossi e tanti fili di luci che rendono la serata qui piuttosto suggestiva. Si sta bene e si spende il giusto: dai 6,50€ della marinara ai 13€ della crudo e burrata, disponibili a cena anche con una scelta di impasti speciali. Un dettaglio stuzzicante? Le salse da ordinare a parte per intingere eventuali avanzi di cornicione. 

Tavolini all'aperto di Berberè
Apri su Maps 05142185 @iporticihotel

L’hotel I Portici è frequentato non solo da chi cerca un soggiorno elegante ma anche da chi ama mangiare bene. Oltre al ristorante fine dining con una stella Michelin condotto dallo chef Nicola Annunziata ci sono un’osteria, una bottega per la pasta fresca e una pizzeria verace. È in particolare quest’ultima a godere dello spazio all’aperto sulla terrazza Liberty della struttura, affacciata proprio sul parco della Montagnola e con vista su via Indipendenza. Qui la tonda è quella napoletana dal cornicione ben pronunciato, proposta nelle sue varianti più classiche (il menu è stringato e comprende in media 8 proposte). Per una pizza e un calice di vino lo scontrino è di circa 20€.

La terrazza del Ristorante I Portici

Apri su Maps 051271958

Se di notte improvvisamente vien voglia di pizza a Bologna si va da Pizzeria Due Torri, proprio a due passi dal più celebre monumento della città da cui prende il nome. Un posto semplice e alla mano, un solo bancone vetrina dove vengono sfornate pizze farcite fino a mezzanotte in settimana, mentre nel weekend si va avanti fino alle 2. Un’istituzione bolognese meta di studenti, affamati lavoratori della notte e chiunque voglia andare sul sicuro prima di andare a dormire.

Pizzeria Due Torri