2 agosto, riappare libro d'epoca con foto non note

Fu realizzato dopo due mesi dal Comune che adesso ristampa 1500 copie

Il 40esimo anniversario della strage alla stazione di Bologna del 1980, che sarà celebrato il prossimo 2 agosto, sarà l'occasione anche per poter visionare una serie di fotografie "non note" sull'attentato che provocò 85 vittime e 200 feriti. Si tratta delle immagini contenute nel libro "2 agosto 1980 ore 10,25" che il Comune di Bologna realizzò ad appena due mesi dalla strage e che ora Palazzo D'Accursio ha deciso di ristampare in 1.500 copie. Nel libro, la raccolta di immagini è affiancata da testi firmati da Michelangelo Antonioni e Alberto Moravia.

"Attraverso tale volume, poco conosciuto e impreziosito da fotografie non note - si legge nel provvedimento con cui il gabinetto del sindaco Virginio Merola autorizza la spesa - l'amministrazione comunale intende proporre un'iniziativa per ricordare la strage e le vittime innocenti, testimoniare solidarietà ai congiunti delle vittime e dei feriti e ribadire l'importanza della memoria di uno dei fatti più importanti, seppure tragici, della storia del dopo guerra del nostro Paese e della nostra città".

Tramite il Mercato elettronico della pubblica amministrazione (Mepa), con un affidamento diretto, il Comune ha affidato il compito di fornire le copie del libro alle Edizioni Pendragon. Le risorse stanziate dall'amministrazione ammontano a 9.984 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento