2 agosto, il manifesto: "Strage fascista, organizzata dalla P2 e protetta dai servizi segreti"

Confermato il no al corteo, resta da decidere il minuto di silenzio in stazione

"La strage è stata organizzata dai vertici della loggia massonica P2, protetta dai vertici dei servizi segreti italiani, eseguita da terroristi fascisti". È il manifesto stampato in occasione del 40° anniversario della strage del 2 agosto dal comitato familiari delle vittime.

"Alla faccia della pista palestinese", ha detto in conferenza stampa Paolo Bolognesi, presidente dell'associazione dei familiari, mostrando il manifesto. "Nel 1979 i vertici della loggia p2 hanno organizzato la strage predisponendo una serie di depistaggi che si sono svolti soprattutto nel 1980 – ha continuato – ma direi che stanno proseguendo anche adesso".

2-agosto-5

Confermato il no al corteo. "Quest'anno – ha spiegato il presidente – la manifestazione causa covid sarà particolare e si svolgerà in due momenti distinti, uno nel cortile del Comune e un altro in stazione quando i familiari, in un corteo di bus capeggiato dal 37, si recheranno in stazione per la deposizione delle corone".

Non si esclude, ma è ancora da decidere, che il tradizionale minuto di silenzio venga fatto davanti all'orologio della stazione, fermo alle 10.25 di quarant'anni fa. Nessuna conferma invece, per ora, per quanto riguarda gli ospiti istituzionali, assicura Bolognesi: "Da Roma non sappiamo nulla nel modo più assoluto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento