Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Piazza Santo Stefano

2 giugno: in arrivo Rodotà, Saviano & co per difendere la Costituzione

'Al via oggi in piazza S.Stefano 'Non è cosa vostra': "atto di fedeltà" e un appello alla politica per il rispetto della Carta Costitituzionale. Numerosi gli interventi dal palco: da Rodotà, a Zagrebelsky, Settis, Landini...

Una grande manifestazione per la Costituzione, un appello alla politica perchè non la stravolga. Questo in sintesi il manifesto di "Non è cosa vostra", l'atto di fede alla Carta che riunirà oggi in Piazza Santo Stefano costituzionalisti, giornlisti, sindacati e tantissime associazioni da tutto Italia.

A partire dalle ore 13, sul palco Gustavo Zagrebelsky, Stefano Rodotà, Roberto Saviano, Salvatore Settis, Sandra Bonsanti, Nando dalla Chiesa, Maurizio Landini, Carlo Smuraglia, Susanna Camusso, Lorenza Carlassare e molti rappresentanti del terzo settore.

"Da anni, ormai, sotto la maschera della ricerca di efficienza si tenta di cambiare il senso della Costituzione" si legge nel Manifesto "da strumento di democrazia a garanzia di oligarchie. Non dobbiamo perdere di vista questo, che è il punto essenziale... L’uguaglianza, la giustizia sociale, la protezione dei deboli e di coloro che la crisi ha posto ai margini della società, la trasparenza del potere e la responsabilità dei governanti sono caratteri della democrazia, cioè del governo diffuso tra i molti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

2 giugno: in arrivo Rodotà, Saviano & co per difendere la Costituzione

BolognaToday è in caricamento