2 giugno: anche a Bologna la destra in Piazza contro il governo, ma distanziata

Se a Roma, sono saltate le regole di distanziamento sociale, sul crescentone sono state rispettate

Foto Fb Lucia Borgonzoni

Un tricolore lungo quanto il Crescentone ieri, 2 giugno, a Bologna. Il centro-destra ha manifestato contro il governo in diverse piazze d'Italia, ma se a Roma, i sostenitori di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, dei gilet arancioni e di Forza Italia, questi ultimi un po' più defilati, hanno fatto saltare le regole di distanziamento sociale imposte dall'emergenza covid, in Piazza Maggiore sono state rispettate, con un flash mob tanto ordinato, da somigliare quasi una parata militare. 

"A Roma e in 100 piazze da Nord a Sud, senza bandiere di partito ma con il Tricolore, portando la voce di tanti italiani dimenticati, dei piccoli imprenditori e delle partite Iva che non ce la fanno, delle libere professioni, dei lavoratori che ancora non hanno ricevuto né cassa integrazione, né aiuti - ha scritto in una nota la senatrice leghista Lucia Borgozoni che ieri è rimasta nella sua città natale - un 2 giugno di ascolto, memoria e passaggio: domani (oggi 3 giugno - ndr) cadranno finalmente i muri tra le Regioni, ma l'Italia per ripartire ha bisogno di provvedimenti coraggiosi, di soldi veri subito, di burocrazia zero, di taglio delle tasse, di pace fiscale, restituendo fiducia a quel mondo produttivo che da sinistra guardano spesso con antipatia, ma che rappresenta la spina dorsale dell'economia nazionale.
Facciamo nostro l'appello all'unità e alla collaborazione del presidente Mattarella: a parole ci ascoltano da mesi, nei fatti non hanno accolto nemmeno una delle nostre proposte, nonostante il centrodestra governi nella maggioranza delle regioni e rappresenti la maggioranza degli italiani. Grazie di tutto il vostro affetto Amici, avanti a testa alta - e conclude - prima gli italiani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

  • Ozzano, incendio in un appartamento: morta una donna

Torna su
BolognaToday è in caricamento