41° anniversario strage alla stazione, torna il corteo: "Non sarà mai un capitolo chiuso"|VIDEO

Un ritorno alla normalità, dopo le celebrazioni del 2020 condizionate dalla pandemia. Concerti, proiezioni, murales, intitolazioni, spettacoli e 85, quante sono state le vittime dell'attentato, "sampietrini della memoria". Il 41° anniversario della strage è caratterizzato dall'ennesimo processo, quello ai mandanti

Un ritorno alla normalità, dopo le celebrazioni del 2020 condizionate dalla pandemia. Il 41° anniversario della strage del 2 agosto 1980 è caratterizzato dall'ennesimo processo, non agli esecutori, ma ai mandanti, si celebreranno anche i 40 anni dalla fondazione dell'associazione familiari delle vittime. 

Al corteo, oltre all'autobus 37, che in quei giorni venne trasformato in una sorta di carro funebre collettivo, sfilerà anche l'AutoGru Fiat Cristanini: il mezzo che supportò le squadre dei Vigili del Fuoco impegnate nelle attività di ricerca e soccorso delle persone sotto le macerie degli edifici crollati.

Una presenza "di peso" quello della ministra della giustizia Marta Cartabia che dovrà raccogliere, ancora una volta, le istanze dei familiari delle vittime: "Come ha dimostrato anche la nostra tragedia, l'amministrazione della giustizia è molto importante per la vita del paese" ha detto ai cronisti il sindaco Virginio Merola per il quale quello di quest'anno sarà l'ultimo anniversario nella veste di primo cittadino. 

"Quel 2 agosto non sarà mai un capitolo chiuso" ha detto la presidente dell'Assemblea legislativa Emma Petitti. 

"Quello che sta emergendo è la collaborazione dei servizi segreti ai terroristi fascisti, senza collegamenti così clamorosi la strage di Bologna non sarebbe stata fatta, forze neanche il delitto Moro e gli attentati del '93, Bellini, accusato della strage, ha anche a che fare con le stragi del 93", ha detto Paolo Bolognesi, presidente dell'associazione familiari delle vittime. 

Quindi, come tutti gli anni (2020 escluso) concerti, proiezioni, murales, intitolazioni, spettacoli e 85, quante sono state le vittime dell'attentato, "sampietrini della memoria", un percorso che unisce piazza del Nettuno con il luogo del disastro, e che sarà inaugurato il 30 lugio. L'obiettivo era" organizzare qualcosa che restasse - ha detto Aldo Balzanelli, ideatore dell'iniziativa - sono passati talmente tanni anni che spesso le persone non sanno cosa è successo in stazione nel 1980". 

Strage di Bologna, 85 pietre di inciampo ricordano i morti alla stazione

Strage di Bologna, ex moglie di Bellini conferma: "E' lui nella foto della stazione"

Video popolari

41° anniversario strage alla stazione, torna il corteo: "Non sarà mai un capitolo chiuso"|VIDEO

BolognaToday è in caricamento