Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

“Hai rubato in casa mia” e tenta di pugnalarla. Arrestato nel bagno di un bar

Prima la accusa di avergli rubato in casa, poi tenta di accoltellarla. Arrestato un 66enne di origine siciliana: per lui obbligo di dimora nel paese d'origine e poi il processo

I Carabinieri della stazione Arcoveggio hanno arrestato un uomo originario di Lentini, in provincia di Sircausa, per aver tentato di accoltellare in un bar di via del Lavoro una donna, 42 anni, di San Lazzaro di Savena.

LA TELEFONATA. Alle 16 di del 24 ottobre, un cittadino ha chiamato la centrale operativa riferendo che un uomo di costituzione robusta aveva tentato di aggredire una donna presso il bar Due Effe di via del Lavoro. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza, era stato bloccato da alcuni clienti.

L’AGGRESSIONE. La donna ha riferito, ai Carabinieri accorsi sul posto, di un uomo che, prima l’ha accusata ingiustamente di avergli rubato in casa, e poi ha estratto un coltello mirando all’addome. La pronta reazione della donna ha evitato che il colpo andasse a degno così l’aggressore, disarmato da un cliente del bar, fuggiva.

L’ARRESTO. I militari dopo aver recuperato un coltellino a lama retraibile, riescono ad intercettare l’uomo e a fermarlo nel bagno di un bar delle vicinanze, dove aveva cercato di nascondersi. Offese e minacce contro i Carabinieri, ma per lui sono scattate le manette con l’accusa di tentate lesioni aggravate, minaccia e oltraggio a P.U e porto abusivo di arma da taglio. Disposto l’obbligo di dimora presso il paese d’origine in attesa del processo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Hai rubato in casa mia” e tenta di pugnalarla. Arrestato nel bagno di un bar

BolognaToday è in caricamento