rotate-mobile

8 marzo, le iniziative di Comune e Città Metropolitana: "Vicine alla comunità ucraina" | VIDEO

Più di 100 eventi si svolgeranno nei 55 Comuni del territorio bolognese

Le iniziative in occasione della Giornata internazionale della donna dell'8 marzo mettono al centro le questioni del lavoro – sia produttivo che di cura  – della sua distribuzione ineguale, del divario salariale e la necessità di guardare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in un’ottica di genere e di riduzione delle disuguaglianze economiche tra uomini e donne. E quest'anno sarà un 8 marzo anche di "vicinanza e solidarietà" alle donne della comunità ucraina.

In particolare, riferisce Simona Lembi, responsabile del Piano per l'uguaglianza di Palazzo Malvezzi, un "segno di attenzione e solidarietà" sarà manifestato in occasione di un pranzo organizzato dall'associazione Italia-Ucraina di Bologna per il 6 marzo. Si tratta di un'iniziativa che era in programma già prima dell'inizio della guerra, dedicata alla giornata della donna e finalizzata a finanziare il museo sulla cultura ucraina che è stato recentemente aperto nel circolo 'Il Casalone' di San Donato: il primo sul territorio italiano, ha raccontato nei giorni scorsi la referente dell'associazione, Liubov Sandulovych.

Visto quanto sta accadendo in Ucraina, "andremo certamente a trovare queste donne per manifestare solidarietà e vicinanza", spiega Lembi, segnalando che all'evento parteciperà il sindaco Matteo Lepore. Intanto, per celebrare la giornata della donna sono "più di 100 le iniziative che si svolgeranno nei 55 Comuni del territorio", sottolinea Lembi, per comporre "un racconto in prima persona fatto dalle donne come trasmissione di sapere, di potere e di grande consapevolezza della forza di donne che vogliono ancora volta dire la propria per migliorare la qualità della vita delle nostre comunità".

A questi temi è dedicata la seduta solenne e congiunta del Consiglio comunale e metropolitano che si terrà in videoconferenza lunedì 7 marzo alle 13 e sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube del Comune di Bologna. Dopo l’introduzione della presidente del Consiglio comunale Maria Caterina Manca, interverranno Maria Cecilia Guerra, Sottosegretaria Ministero dell’Economia e delle Finanze e Romina Mura, Presidente della XI Commissione parlamentare (Lavoro pubblico e privato).

Le conclusioni sono affidate al Sindaco Matteo Lepore. Mercoledì 9 marzo il Sindaco Matteo Lepore presenterà ufficialmente il percorso per la costruzione del Piano per l’Uguaglianza in Consiglio metropolitano, visibile dalle ore 16 online sul portale della Città metropolitana. 

Commissioni consiliari dedicate all’8 marzo 

Le Commissioni consiliari hanno costruito un calendario di sedute dedicate ad approfondire alcuni aspetti della condizione femminile: i percorsi di inserimento al lavoro dopo la fuoriuscita dalla violenza, la conciliazione tra lavoro e lavoro di cura, le azioni del Piano metropolitano per l’uguaglianza, la medicina di genere. Tutti gli appuntamenti saranno trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube del Comune di Bologna. 

Mercoledì 2 marzo alle 14,30, la Commissione “Parità e pari opportunità”  si riunirà per un’udienza conoscitiva “volta a conoscere le pratiche e le reti dei centri Anti violenza attivi a Bologna al fine di progettare, costruire e implementare politiche di sostegno e affiancamento al loro lavoro”. 

Lunedì 7 marzo alle 9, la Commissione “Pianificazione, contabilità economia e controllo di gestione”  dedicherà un’udienza conoscitiva al tema delle “risorse investite dal Comune di Bologna per favorire la conciliazione famiglia- lavoro delle donne lavoratrici e madri”. 

Mercoledì 9 marzo alle 14,30, la Commissione “Parità e pari opportunità”  organizza un’udienza conoscitiva sul Piano per l’uguaglianza della Città Metropolitana di Bologna, “per conoscerne la struttura, i percorsi e gli obiettivi principali che riguardano le politiche e la cultura di pari opportunità, di parità, della valorizzazione delle differenze di genere e della promozione dell’uguaglianza, del contrasto alla violenza di genere, e contro ogni discriminazione di genere, in una prospettiva intersezionale”.   

Venerdì 11 marzo alle 9, la Commissione “Salute, welfare, politica per le famiglie, la comunità e delle fragilità” dedicherà un’udienza conoscitiva alla “Medicina al femminile”.  

Iniziative culturali del Comune di Bologna 

HerStory Fra le iniziative di sensibilizzazione, informazione e formazione volte a promuovere la conoscenza del ruolo delle donne in ambito storico e culturale dando loro la dovuta visibilità, l’ufficio Pari opportunità del Comune di Bologna e l’Istituto Parri si sono focalizzati sul progetto HerStory, la pagina Instagram che l'Istituto Storico Parri dedica alla storia delle donne. Prendendo a prestito il concetto di herstory, ampiamente diffuso nella letteratura degli studi di genere, si intende sottolineare che la storia sia spesso stata scritta al maschile, ma anche che sia praticabile coniugarla al femminile. Come nel gioco di sostituzione tra il pronome maschile "his" - contenuto nel termine inglese History - che diventa "her".

Gli approfondimenti del 3 e 17 marzo sono dedicati a Claudette Colvin, tuttora sconosciuta ai più, arrestata e accusata di violazione delle leggi sulla segregazione razziale, disturbo della quiete pubblica e aggressione a un pubblico ufficiale, per non aver ceduto il suo posto sul bus a un passeggero bianco. La sua protesta ha aperto la strada al gesto di Rosa Parks.

Voli di farfalle. La rassegna di brevi video che l'Istituto Storico Parri dedica alla vite di donne che hanno combattuto per fare sentire la propria voce, far emergere i propri diritti, la propria arte, i propri talenti e i propri desideri, quest’anno, dedica l’8 marzo a bell hooks, pseudonimo, rigorosamente scritto in lettere minuscole, di Gloria Jean Watkins scrittrice e figura di spicco del movimento femminista novecentesco. Pubblicati in occasione della Giornata Internazionale della donna e della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, i video compongono una vera e propria collana di ritratti in cui la splendida cornice dell'Istituto Storico Parri si fa set di una suggestiva narrazione storica. In questo video ricordiamo bell hooks attraverso un passaggio tratto da “Il femminismo è per tutti. Una politica appassionata”, ripubblicato in Italia poco prima della sua morte. Sullo sfondo si alternano volti di donne e di uomini che lavorano all’Istituto Storico Parri in un simbolico passaggio di testimone di quella teoria pensata per essere “per tutti” e in grado di toccare e cambiare le nostre vite liberando la nostra società dalla violenza e dall’oppressione. 

Un centinaio gli appuntamenti organizzati nei Comuni della città metropolitana tra mostre, spettacoli, proiezioni, presentazioni di libri, iniziative culturali, educative e di sensibilizzazione, raccolti in un cartellone online sul portale della Città metropolitana.

Tra i tanti eventi in programma, venerdì 11 marzo nella sala polivalente della Biblioteca di Anzola dell'Emilia è in programma lo spettacolo "Donne e libertà". Sabato 12 appuntamento con "Quadro di donna", saggio degli allievi di canto e musical del Centro Culturale Anzolese con parti recitate cantate e danzate. Sabato 5 marzo ad Argelato si terrà lo spettacolo "Donne piccole come stelle" di Giorgia Zangrossi. Canzoni, racconti e letture per raccontare il mondo delle donne. Alla Galleria Magnanini di Baricella, sabato 5 marzo, inaugura la mostra di pittura di Sara Gagliardi, accompagnata da letture a tema femminile. Il 20 marzo in Sala Europa lo spettacolo “Marzo 2022: Io donna l’otto sempre”.

A Bentivoglio sabato 5 marzo alcune vie del Capoluogo e delle frazioni saranno momentaneamente intitolate a donne che si sono distinte e che rimarranno per sempre nella storia del paese e dell'Italia. Sabato 12 marzo, invece, al Centro Culturale TeZe si terrà lo spettacolo “Un Paese al Femminile”, realizzato in collaborazione con la Scuola di Musica “il Temporale”. Per due giorni, sabato 5 e domenica 6 marzo, la sala polivalente di Borgo Tossignano ospita la mostra "Le donne fotografano...le donne". Inoltre, sabato alle 10 è in programma un incontro con le autrici degli scatti esposti.

Dal 4 al 14 marzo a Budrio è aperta la mostra di manifesti storici "Tappe di Libertà - Le donne cambiano il tempo", allestita nella Sala Rosa del Comune. "Donne, linguaggio, libri" è il titolo dell'incontro dedicato al linguaggio di genere/inclusivo, in programma il 4 marzo alla Casa della cultura di Calderara di Reno. Il "Gruppo ottomarzo", invece, l'8 e il 9 marzo al Teatro Spazio Reno, esamina il tema della donna e il suo essere nel tempo. Momenti divertenti si alternano a momenti di riflessione e canzoni. A Camugnano martedì 8 marzo sarà inaugurata la "panchina rossa", simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, collocata al Belvedere parco giochi "don Antonio".

A Casalecchio di Reno sabato 5 marzo, lettura animata per bambine e bambini dai 3 ai 6 anni del libro “Mimosa in fuga”, scritto da Serena Ballista, l’appuntamento è alla Casa della Conoscenza. Sempre questa sede, dall'8 al 31 marzo, ospiterà la mostra "Le leggi delle donne", dedicata alle leggi che hanno cambiato la vita delle donne in Italia. La Biblioteca comunale di Casalfiumanese dal 3 marzo ospita una serie di incontri "Marzo è Donna". 

A Castel Guelfo dal 7 all'11 marzo la Biblioteca comunale organizza incontri con le classi della scuola primaria Papa Giovanni Paolo II.  A Castel Maggiore lunedì 7 marzo è in programma "Spazio Nausicaa, Liberə di essere", incontro dedicato a educazione e parità di genere, contrasto alla violenza maschile sulle donne, sostegno alla genitorialità partecipata e responsabile.

Il 10 marzo al teatro Biagi D’Antona va in scena “Femminismi artistici: parole e musica”, monologo di Simona Cocca, a seguire il concerto della cantautrice argentina Cande Marzinotto.  A Castel San Pietro Terme sabato 5 marzo si terrà la camminata tematica dal titolo "Donne in cammino". Martedì 8 marzo al cinema teatro Jolly proiezione del film "Una femmina" di Francesco Costabile.

A Crevalcore, martedì 8 marzo in Piazza Malpighi, esposizione dell’opera d’arte collettiva di “All’Ultimo grido!”.  Dozza propone "8 Foto per l’8 Marzo", otto scatti fotografici tematici, realizzati e donati al Municipio da Simonetta Ragazzini, abbinati a frasi celebri sulle donne, pronunciate artiste, scienziati, giornaliste quali Monica Vitti, Simone de Beauvoir, Rita Levi Montalcini, Sigmund Freud, Oriana Fallaci, Fabrizio Caramagna. Otto attività commerciali di Dozza e Toscanella esporranno le immagini dal 5 al 13 marzo. 

A Fontanelice, all'Archivio Mengoni mercoledì 23 marzo presentazione del libro "Cento passi di donne - Figure femminili attraverso la storia di Imola e del suo territorio". Martedì 8 marzo sulla pagina Facebook del Comune di Gaggio Montano proiezione di video un realizzato dalle Amministratrici per informare e sensibilizzare la cittadinanza sulla parità di genere, contro ogni forma di violenza.

A Galliera, lunedì 7 marzo, nell'atrio del Municipio, proiezione del documentario "La principessa e l'aquila", diretto da Otto Bell. Granarolo dell’Emilia sabato 5 marzo propone la lettura animata “Rosso fiaba: vecchie storie, nuovi finali” Marco Bertarini. Giovedì 10, invece, alla libreria Biblion si presenta il romanzo “Questo mondo non ci appartiene” con l’autrice Natalia Garcia Freire.

A Imola il 4 marzo si presenta il libro "Medichesse", dedicato alla “vocazione femminile” alla cura nella storia. Appuntamento alla Biblioteca comunale con l’autrice Erika Maderna e la storia dell'arte e del costume Paola Goretti. "Pensiamo anche ai più piccoli con biblioNOI" è il titolo dell'iniziativa che si svolge Biblioteca Comunale Casa della Cultura e della Memoria di Marzabotto, che sabato 5 marzo presenta "Appassionevolmente", la storia di una bambina interessatissima agli insetti, che avrà il coraggio di seguire la propria passione. Per bambine e bambini da 4 a 9 anni. Per tutta la giornata al "Colonia" Parco Botonelli sono in programma attività sportive al femminile di tennis, calcetto e danza.  Martedì 8 marzo nella Sala del Suffragio di Medicina proiezione del film “Asia”.

A Minerbio, sabato 5 marzo, la Biblioteca comunale propone "Rosso Fiaba, vecchie storie nuovi finali", storie lette e raccontate da Marco Bertarini in cui il femminile diventa protagonista di antiche narrazioni rivisitate. La Biblioteca comunale di Molinella martedì 8 marzo presenta il romanzo "Come sono eccitanti gli uomini che ci spezzano il cuore. Leonore Kandel, la musa dell'amore hippy" di Dianella Bardelli. 

A Monterenzio, per martedì 8 marzo il Comune ha organizzato in streaming una serata in cui, oltre a canzoni e letture a tema, verrà presentato il progetto della cooperativa Gomito a Gomito. 

A Monte San Pietro l’8 marzo in Sala Consiglio tavola rotonda dal titolo “Le scuole delle donne: mondi a confronto”, in serata all’Auditorium lo spettacolo "Aria fresca" di Tita Ruggeri e Bob Messini.  La mostra itinerante “Il benessere delle lavoratrici”, promossa dall'Unione Appennino Bolognese, fa tappa al Circolo Monte Adone-Brento (Monzuno) dal 17 maggio al 12 giugno, proseguirà poi nella sede della Biblioteca comunale di Castiglione dei Pepoli dal 18 giugno al 16 luglio. La Biblioteca di Mordano, fino a venerdì 18 marzo, ospita la mostra "Frida Kahlo. Heart & art". 

A Ozzano dell’Emilia martedì 8 marzo proiezione del film “Il diritto di contare”.  Martedì 8 marzo, al centro giovanile Pianoro Factory, a Pianoro Nuovo, proiezione del documentario "Tutte a casa - Donne, lavoro, relazioni ai tempi del Covid-19".  A San Giovanni in Persiceto domenica 6 marzo al Circolo Arci Accatà visione del docufilm “C’è un’Italia bellissima” di Costanza Castiglioni e Barbara Cassioli. Martedì 8 marzo conferenza online dal titolo “Buio e luce nella memoria delle donne. Racconti vissuti di ieri e di oggi fra resistenza e resilienza”.  Alle Officine San Lab di San Lazzaro di Savena, sabato 26 marzo, è in programma "Imprese al femminile", un incontro aperto alle future e alle neo imprenditrici per approfondire il Fondo Impresa donna e i contributi legati al PNRR per l'imprenditoria femminile.

Sarà anche l'occasione per conoscere i servizi del territorio per le startup al femminile e per acquisire gli strumenti utili a presentare il proprio progetto per la richiesta di contributi e agevolazioni nell’ambito del PNRR e del Fondo Impresa donna. Sempre sabato, alla Mediateca, Isabella Conti, sindaca di San Lazzaro, dialogherà con Oksana Lyniv, la nuova direttrice musicale del Teatro Comunale di Bologna: prima direttrice d'orchestra donna a ricoprire una carica di vertice in una Fondazione lirico-sinfonica italiana.  Martedì 8 marzo a Sasso Marconi è in programma l'incontro online di chiusura del progetto "Un giorno solo non basta dal 25 novembre all' 8 marzo". 

La Biblioteca San Pietro in Casale il 12 marzo presenta il volume "Io sono mia" di Luca Martini, che parteciperà all’incontro. 

Valsamoggia, martedì 8 marzo al Centro sociale Baiesi di Castelletto, presentazione del libro di Stefania Marchesini "Ultrafine", mentre al Centro sociale Pedrini di Crespellano è in programma la proiezione del film "Il diritto di contare".

Alla Rocca dei Bentivoglio a Bazzano, sabato 12 marzo presentazione del libro "Luoghi comuni. Il potere della parola" di Fabrizio Binacchi, direttore Rai Emilia-Romagna. Mercoledì 30 marzo, nella Sala polivalente Sognoveglio (Monteveglio), l'antropologa Letizia Lambertini dialogherà con i ragazzi per presentare il suo libro di racconti "7 giorni".  A Vergato, martedì 8 marzo, si inaugura la mostra fotografica "Obiettivi donna. Un giorno come un altro" a cura di Giorgia Bellotti, Laura Bellotti, Giuditta Uliani e Alessandra Neri. Accompagnata dal concerto di chitarra e voce di Antonio Stragapiede e Gina Battista a cura dell'Associazione Le Nuvole aps.  A Zola Predosa, allo Spazio Binario, il 13 marzo va in scena lo spettacolo "Vedrai, vedrai". Nella galleria presso il Municipio, invece, il 19 marzo inaugura la mostra di pittura “Libere” di Mirna Cocchi, resterà aperta fino al 2 aprile.

Video popolari

BolognaToday è in caricamento