menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A chi devolvere l'8X1000? "Chiedilo a loro" anche a Bologna

Storie a lieto fine grazie a un piccolo contributo: a Bologna i bisognosi sono tanti e sono più vicini di quanto si possa immaginare. Fra i progetti della Conferenza Episcopale Italiana la "Scuola di Accoglienza" e il progetto "Senza fissa dimora"

Decidere a chi devolvere l'8X1000 è una scelta importante: grazie a questo piccolo contributo si possono fare grandi cose, anche se molti di noi non se ne rendono conto. E c'è chi queste grandi cose le racconta, e lo fa con alcuni video particolarmente emozionanti: è il progetto promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana e si chiama "Chiedilo a loro".

Questi "loro" sono persone reali. Sono nove le storie, le micro-realtà create anche grazie al contributo di tutti: storie di solidarietà con cui la Chiesa si avvicina a chi ha veramente bisogno, a chi viene messo da parte o dimenticato dai più. E quel che conta, sono tutte storie a lieto fine, proprio grazie al contributo dell'8X1000. 

Non ci credi o sei scettico? Se non ti basta sapere che in questi 9 video i riferimenti ad ogni storia ed ogni persona sono tutt’altro che casuali, qui di seguito troverai un breve riassunto delle 9 attività che sono state realizzate in altrettante città: a Roma è stato realizzato il progetto “Quartieri solidali”, che ha permesso di dare assistenza a domicilio e conforto a chi è solo, questo il trailer della storia; a Milano nel Rifugio notturno della Caritas, si dà accoglienza a chi è senza una casa e lo si aiuta a riprogettare la propria vita, questo il trailer della storia; a Foligno, grazie alla Mensa della Caritas, i volontari accolgono ogni giorno fino a 120 bisognosi, questo il trailer della storia; a Torino la Scuola dell’istituto Cottolengo è diventata un esempio di convivenza tra bambini con disabilità e ragazzi normodotati, perché crescano e imparino insieme la forza dell’integrazione...

E non c’è solo l’Italia: in Palestina è stata realizzata una rete di asili per aiutare i figli dei beduini nel deserto di Giuda. Qui il trailer della storia. In Albania grazie alla trasformazione delle fattorie locali in piccoli caseifici, è stato possibile alzare la qualità della vita di tante famiglie e di riportarne a scuola i figli. 

Per ognuno di questi interventi, sul sito del progetto Chiedilo a loro ci sono video e testimonianze che accompagneranno, attraverso le voci e i volti di chi le vive ogni giorno, nelle storie che i contribuenti hanno aiutato a realizzare.

E a Bologna? Anche a Bologna i bisognosi sono tanti e sono più vicini di quanto si possa immaginare. Queste sono solo alcune delle iniziative finanziate dalla C.E.I. sul territorio bolognese: Complesso di San Nicolò degli Albari in Bologna, Progetto Liberiamo la tana, Fondazione Antiusura San Matteo Apostolo, Chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano in Bologna, Progetto Senza dimora, Progetto Chi è dentro è dentro e chi è fuori è fuori?, Scuola di Accoglienza, Progetto Per filo e per segno - Abiti e Abilità sociali . 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento