menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio S. Pietro in Casale: "Villani è molto provato, si valuterà perizia psichiatrica"

Giovedì si terrà l'autopsia sul corpo della 47enne uccisa a coltellate. I difensori del presunto killer stanno valutando di sottoporlo a perizia psichiatrica

Verrà effettuata giovedì l'autopsia sul corpo di Barbara Fontana, la escort 47enne uccisa a coltellate in un hotel di San Pietro in Casale. Il presunto assassino, Claudio Villani, originario di Argenta (FE), ieri all’udienza di convalida, davanti al Gip del Tribunale di Forlì, Luisa Del Bianco, si è avvalso della facoltà di non rispondere, stesso atteggiamento tenuto durante l'interrogatorio del pm Lucia Spirito, dopo la cattura sabato mattina da parte dei Carabinieri di Forlì ai quali aveva detto di essere malato e di avere problemi nei rapporti con le donne.

Ora è accusato di omicidio pluriaggravato e verrà trasferito a Bologna. Dopo la convalida dell'arresto, prevista per oggi, il giudice di Forlì dovrebbe dichiarare, come di prassi, la sua incompetenza e passare gli atti alla procura bolognese. 

'MOLTO PROVATO, SI VALUTERA' PERIZIA PSICHIATRICA'. Villani ha nominato, come difensori di fiducia, gli avvocati avocatiti Marco Mercatali e Francesca Silvestroni del foro della città romagnola: "E' molto provato psicologicamente, come anche rilevato dal personale del carcere", fanno sapere i difensori in una nota, sottolineando che all'autopsia sul corpo di Barbara "parteciperà anche un consulente di parte nominato dalla difesa, successivamente verrà valutata l’eventuale necessità di sottoporre il Villani a perizia psichiatrica". 

Scena muta dunque da parte del pregiudicato, che, per incontrarsi con la vittima presso l'Hotel 'Il Melogrando', era evaso dagli arresti domiciliari ai quali era sottoposto per aver rapinato una prostituta. Il 56enne infatti non è nuovo a questo tipo di alle aggressioni, aveva già ucciso quando era minorenne. E sono proprio le donne, perlopiù prostitute, che hanno avuto la sfortuna di incontrarlo a raccontare di essere stato drogate, e poi di abusi, rapine e sevizie. Il tema delle indagini a suo carico verterà proprio su altri crimini irrisolti dei quali potrebbe essersi reso responsabile. 

"Appena starà meglio deciderà se rispondere alle domande del Gip competente per la trattazione del processo a suo carico”, concludono i suoi avvocati. 

LA FUGA E LA CATTURA. Dopo essersi dato alla fuga a bordo della Ford Ka della vittima, era divenuto un super-ricercato ed è stato fermato a Forlimpopoli da una pattuglia dei carabinieri dei comando provinciale di Forlì.

Villani al momento del fermo si è consegnato senza alcuna resistenza e in prima battuta ha riferito di aver usato non solo un coltello ma anche un cacciavite per infierire sul corpo di Barbara, fornendo però indicazioni vaghe e confuse. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento