Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Navile / Via Stalingrado

Corteo in zona Fiera: "Contro la speculazione, per l’autorecupero, costruiamo dal basso la Bologna del futuro”

Partenza tra le contestazioni per il Saie. Oltre un centinaio tra aderenti a Social Log, Crash, Hobo e Cobas hanno marciato da via Stalingrado all'ingresso della Fiera per protestare vs la cementificazione e il piano casa: "Perchè continuare a stuprare i territori quando decine di migliaia di famiglie sono in attesa di una casa?"

Tra le contestazioni si apre oggi il Saie, presso i padiglioni della Fiera di Bologna. Come preannunciato, infatti, stamattina, poco dopo le 9 all''incrocio tra via Stalingrado e via Donato Creti, si è dato appuntamento un gruppetto di manifestanti (attivisti di Crash, Hobo, e ancora Cobas e Social Log, sportello per il diritto all'abitare). Alla base della mobilitazione, voluta proprio in occasione dell'avvio del Salone internazionale dell'industrializzazione edilizia -  definito dai manifestanti "fiera dei costruttori e degli speculatori" - c'è il Piano Casa del Governo Renzi e la cementificazione. (GUARDA IL VIDEO)

Il corteo, formato da oltre un centinaio di persone, ha sfilato su via Stalingrado in direzione zona Fiera. Il traffico in zona è stato bloccato dai vigili urbani. Sul posto un nutrito schieramento di forze dell'ordine, che hanno marcato stretto il serpentone .
Sventolano nell'aria striscioni che recitano “Contro la speculazione, per l’autorecupero, costruiamo dal basso la Bologna del futuro”. Il nostro obiettivo - dicono i manifestanti - è recuperare le case destinate all'incuria, riqualificandole per far fronte all'esigenza abitativa. Solo così si può risolvere l'emergenza sociale determinata dalla morosità che porta allo sfratto e alla perdita della casa". E ancora si chiedono: "Perchè continuare a stuprare i nostri territori quando decine di migliaia di famiglie sono in attesa di una casa?".
Il corteo, giunto di fronte all'entrata di BolognaFiere, ha iniziato a intonare grida dirette al premier Matteo Renzi, al presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, al ministro del lavoro Giuliano Poletti e agli organizzatori dell'expo, definiti "sfruttatori e speculatori edilizi"; slogan conditi anche da cori come "Su su gli affitti vanno su, prendiamoci le case e non parliamo più". Tra i manifestanti c'erano uomini e donne sfrattati o a rischio sfratto e operai senza più lavoro: hanno raccontato le loro difficili esperienze di vita di fronte alla Polizia schierata. C'erano anche stranieri che hanno spiegato di avere ricevuto offerte in denaro per tornare al loro paese d'orgine liberando l'alloggio che non riuscivano più a pagare.

"Stiamo portano la nostra cultura dell'autorecupero a Bologna, le nostre mascherine e i nostri vestiti sporchi di calcinacci contro il Saie" ha spiegato un attivista di Crash. Sulla stessa linea le parole Social Log: "Di fronte alla speculazione del mattone che alimenta nuove bolle edilizie, la pratica dell'occupazione rimane per noi l'unica soluzione attuabile. Dentro questa fiera ci sono i responsabili di questa crisi, soggetti che da anni progettano sulle nostre spalle".

I manifestanti, al termine del corteo, hanno annunciato un nuovo sciopero. "Il percorso iniziato oggi al Saie va avanti- afferma il Crash- anche noi paerteciperemo allo sciopero del 14 novembre, messo in agenda dai movimenti contro l'austerità e la precarietà in tutta l'Italia". Quella del 14 sarà dunque una nuova giornata nella quale "facchini, occupanti di case, studenti, precari arrabbiati, poveri, tutti insieme ci uniremo contro piano casa, jobs act, piano casa e la buona scuola. Questi provvedimenti vanno ribaltati", è  la promessa dei manifestanti.

Alla manifestazione di oggi in Fiera "mi auguro prevalga la civiltà". Così' il questore Vincenzo Stingone, presente questa mattina all'inaugurazione del Saie. "È una manifestazione come tante- ha commenta il questore, mentre all''esterno della Fiera si assiepano i manifestanti- è ora di abbassare i toni, una volta per tutte".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo in zona Fiera: "Contro la speculazione, per l’autorecupero, costruiamo dal basso la Bologna del futuro”

BolognaToday è in caricamento