Cronaca Castel San Pietro Terme / Via Ugo Bassi

Litigio familiare sfiora la tragedia: donna accoltellata dal marito ubriaco

E' accaduto a Castel San Pietro Terme. Il marito in preda ai fumi dell'acol ha aggredito la moglie, ferendola con due coltellacci da cucina. Lei è finita in ospedale, lui in manette

All’indomani della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne”, celebrata anche a Bologna, già registrato un nuovo caso di abuso. A Castel San Pietro Terme si è sfiorata la tragedia tra le mura domestiche: un uomo rincasato in preda ai fumi si è scagliato con violenza sulla moglie.

 Autore del reato è un operaio 45enne incensurato originario del Marocco, finito in arresto per maltrattamenti e lesioni personali aggravate.
I carabinieri sono intervenuti in via Ugo Bassi, presso l'abitazione dei due coniugi, dopo la chiamata di alcuni vicini, preoccupati per le urla che arrivavano dall' appartamento dove l'uomo vive con la moglie e il figlio di pochi anni. Completamente ubriaco, l'operaio aveva in mano due coltelli da cucina, mentre la moglie (una connazionale 42enne) aveva segni di percosse e lievi ferite da taglio alle braccia. La donna è stata portata all'ospedale di Imola, l'uomo in manette.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigio familiare sfiora la tragedia: donna accoltellata dal marito ubriaco

BolognaToday è in caricamento