Campane a festa e messa in streaming: il programma della Pasqua durante il Coronavirus

A mezzogiorno e alle 19 tutte le campane suoneranno a festa, Zuppi: "è una Pasqua molto diversa al termine di una Quaresima molto Quaresima, che abbiamo vissuto in queste settimane di dura, severa e lotta per la vita"

Disegni dei bambini alle finestre e campane a festa, a mezzogiorno e alle 19, per celebrare il giorno di Pasqua. Ma messe rigorosamente a porte chiuse. Così l'arcivescovo di Bologna, il cardinale Matteo Zuppi, ha deciso di celebrare il Triduo pasquale del prossimo fine settimana.

Pur con numeri in calo, rimangono comunque in vigore le limitazioni e le disposizioni dell'Arcidiocesi per la settimana santa. "Per evitare assembramenti e movimenti delle persone - spiega la Curia - le celebrazioni per il Triduo dovranno svolgersi nelle chiese a porte chiuse, alla presenza dei soli ministri necessari a una degna celebrazione, rispettando le distanze di sicurezza".

Tutti i fedeli sono quindi "invitati a collegarsi da casa alle celebrazioni dell'arcivescovo o della propria comunità, che verranno trasmesse attraverso i mezzi di comunicazione". Nel dettaglio, per "Venerdì Santo, giorno di digiuno, verrà introdotta una speciale intenzione di preghiera per la situazione attuale di epidemia e verrà omesso il bacio di adorazione della croce".

Per il Sabato Santo, invece, la Diocesi diffonderà "un'apposita preghiera di benedizione delle uova pasquali, che potrà essere recitata in famiglia". Domenica di Pasqua, infine, "è rivolto l'invito ad adornare le finestre delle case, dei campanili e delle torri con i tradizionali addobbi, coperte colorate, bandiere e disegni dei bambini di questo periodo. A mezzogiorno e alle 19 tutte le campane suoneranno a festa". La Diocesi ha predisposto anche "sussidi specifici" per la preghiera personale e in famiglia.

Tutte le celebrazioni pasquali di Zuppi da giovedì 9 a domenica 12 saranno trasmesse in streaming e dalle emittenti locali. "Desideriamo manifestare la premura verso il popolo di Dio che ci è affidato e celebrare nel modo migliore possibile i giorni santi della Pasqua - spiega l'arcivescovo di Bologna - è una Pasqua molto diversa al termine di una Quaresima molto Quaresima, che abbiamo vissuto in queste settimane di dura, severa e lotta per la vita".

Zuppi rimarca che "non possiamo celebrare assieme come vorremmo questa gioia: la vittoria della luce sulle tenebre, della vita sulla morte. Quanto abbiamo bisogno di questo annuncio Pasquale, ancora di più divisi e isolati come siamo. E la Pasqua ci sveglia dal sonno della rassegnazione, ci libera dalla tristezza per cui nulla vale la pena e dal rischio che l'isolamento accentui il nostro individualismo. Il male non ha vinto, la croce non è l'ultima parola, non siamo fatti per essere isolati e il Signore ha dato la vita perché nessuno sia lasciato solo. Questa è la Pasqua", conclude il cardinale. (Dire)

Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 8 aprile: altri 54 decessi. "Cordoglio per morte operatrice di una residenza anziani, aveva 36 anni"

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 8 aprile: i dati comune per comune

Coronavirus, 320 milioni per l'emergenza: "Bonus di 1000 euro a tutti i sanitari"

Coronavirus, a Bologna e provincia più controlli per Pasqua: "Anche con elicotteri"

Coronavirus, dalla Regione bando per medici e infermieri all'estero

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Storie di quarantena, dall'Emilia un diario collettivo: "Ci fa stringere in un abbraccio virtuale"

Covid-19, Pubblica Assistenza in prima linea: "C’è gente che nasconde i sintomi per paura"

Coronavirus, riaprono mercati rionali e anche quattro mercati contadini recintati

Coronavirus, ecco i buoni spesa del Comune: da 150 e 600 euro, si richiedono dal 2 aprile

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento