rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

"Cryptolocker": la polizia postale allerta gli utenti del web sul nuovo virus

Il "Cryptolocker" è un virus nuovo, che sta imperversando sul web, mietendo vittime tra privati e imprese: riesce a criptare i dati dei computer rendendoli inutilizzabili e per riaverli viene chiesto del denaro. Ecco come comportarsi

Il “Cryptolocker” è un virus nuovo, che da qualche tempo imperversa sul web, mietendo vittime tra privati cittadini e imprese: riesce a criptare i dati dei computer rendendoli inutilizzabili e per riaverli viene chiesto del denaro.
 L’allerta arriva dalla Polizia Postale, che ha appena concluso un’operazione che ha permesso di sgominare un’organizzazione criminale per associazione a delinquere finalizzata all’accesso abusivo informatico, estorsione online e riciclaggio degli illeciti proventi. Solo in Emilia Romagna sono stati circa un centinaio i casi denunciati.

crypto-2Un tipico scenario – illustra la polizia – che colpisce particolarmente le aziende è il seguente: l’ignaro utente riceve un’email (apparentemente proveniente da noti vettori postali) con indicazioni su presunte spedizioni a suo favore (vedi esempio foto1).
In un altro caso – che coinvolge imprese e privati – l’email sembra provenire da fornitori di utenze e servizi come energia elettrica, acqua o telefonia (vedi foto3).

crypto 2-2Cliccando sul link contenuto nelle email o aprendo l’allegato viene iniettato un virus che inizia a criptare tutti i file contenuti nel pc, bloccandolo di fatto. A questo punto si realizza il ricatto dei criminali informatici agli utenti, che per rientrare in possesso dei propri documenti si vedono avanzare richieste di denaro ( foto 3).

E’ importante – sottolinea la polizia- non cedere al ricatto, anche perché non è detto che dopo il pagamento avvenga la restituzione dei documenti trafugati. Le misure di sicurezza suggerite a difesa dei propri file sono semplici, come tenere sempre aggiornato l’antivirus del proprio pc, fare spesso un backup per copiare su altri supporti i propri file, prestare attenzione alla provenienza delle mail e non cedere al ricatto di pagamenti per riavere i dati criptati, ma denunciare. 
In caso ci si accorgesse di aver cliccato inavvertitamente sul link o aperto l’allegato spegnere immediatamente il computer per far sì che venga inibita l’azione del Cryptolocker. Per informazioni si piò fare riferimento al commissariato di P.S.online (WWW.COMMISSARIATODIPS.IT)

crypto 3-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cryptolocker": la polizia postale allerta gli utenti del web sul nuovo virus

BolognaToday è in caricamento