rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

Elezioni, Santori: "Tra due mesi il voto più surreale di sempre"

Santori racconta e ricorda la storia della nascita delle Sardine e delle loro iniziative

Mancano due mesi in Italia al "voto più surreale di sempre". Ne è convinto l'ex sardina Mattia Santori, consigliere comunale eletto col Pd a Bologna, che su Facebook rilancia il suo intervento fatto nei giorni scorsi al 'TedX' di Leverano. Uno 'speech' nel quale Santori racconta e ricorda la storia della nascita delle Sardine e delle loro iniziative tra la fine del 2019 e il 2020.

"Ripercorrere adesso, a due mesi dal voto più surreale di sempre, la storia delle Sardine fa molto pensare- scrive Santori- ma non vuole essere una critica del presente, quanto più un omaggio ad un'esperienza straordinaria".
Nel suo intervento sul palco, Santori spiega che l'idea alla base delle Sardine era (ed è ancora) "riconoscere l'utilità della politica, ma anche la sua fragilità".

E in questo "riconoscere la complementarità della società civile". Secondo Santori, "non servono nuovi bravi politici, non servono nuovi cittadini attivi, non servono nuovi partiti. Ne abbiamo già tantissimi, basta cercarli. Quello che serve sono cerniere" tra il mondo della politica e la società.

"Qualsiasi cosa diventeranno le Sardine, io credo che quei tre mesi di passione, creatività e gratuità abbiano ancora tanto da insegnare".

Oggi, da eletto in Consiglio comunale a Bologna, "ve lo posso assicurare- aggiunge l'ex Sardina- la politica da sola non ce la fa. Perché la politica è una responsabilità collettiva, non è un noi e un voi. Non è una croce su una scheda e una delega in bianco per cinque anni. La politica è rispetto per la comunità, è cura del territorio, è proporre iniziative ed è anche servizio. Se lasciamo da sola la politica, come possiamo pretendere che la politica si prenda cura di noi? Un'altra forma di politica esiste e non bisogna cercarla lontano. Bisogna solo smettere di essere spettatori e ricordarci che la politica è nata perché tutti fossimo protagonisti", chiosa Santori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Santori: "Tra due mesi il voto più surreale di sempre"

BolognaToday è in caricamento