Cadavere carbonizzato a Castello d'Argile: ricercato un uomo, ipotesi omicidio

Sospetti sulle cause del decesso. Disposta l'autopsia

Carabinieri sul luogo del ritrovamento

Serrate le indagini dei Carabinieri dopo il ritrovamento del corpo di una donna, tra le macerie di un fienile andato in fiamme nella notte tra domenica e lunedì a Castello d'Argile, lungo via Provinciale. La macabra scoperta nel pomeriggio di ieri, dopo un secondo sopralluogo da parte delle autorità.

Il pm Tommaso Pierini, titolare dell'indagine, ha disposto l'autopsia che cercherà di fare luce sulla cause del decesso, ovvero se è avvenuto prima o a causa del rogo.

La segnalazione

Lunedì pomeriggio, dopo aver notato del denso fumo nero, il sindaco Alesandro Erriquez ha lanciato l'allarme ed è andato  sul posto. Qui una donna di origine marocchina lo ha avvicinato, dicendo di non trovare più la sorella che probabilmente 'bazzicava' in quel casolare disabitato da anni. Immediatamente il primo cittadino ha allertato i Carabinieri, e la donna ha presentato regolare denuncia di scomparsa, in seguito alla quale le autorità hanno fatto un ulteriore sopralluogo nel casolare che, a detta di alcuni residenti, era occupato spesso da persone senza fissa dimora. Ed è quì, tra le macerie, che è stato scoperto parte del cadavere carbonizzato di una donna .

Video| Cadavere a Castello D'Argile: le ricerche e i sopralluoghi

I sospetti sull'identità della vittima

Anche se si attendono ulteriori certezze, il sospetto è che i resti del corpo trovato carbonizzato nel fienile siano di Gharib Atika, classe 86 di origine marocchina, residente a Ferrara. Di lei infatti, non si hanno più notizie da giorni. Solo le analisi sul cadavere però, potranno stabilire se si tratta della giovane cercata disperatamente dalla sorella che si è rivolta anche al sindaco, o meno. Sembra infatti, che la 33enne ogni tanto frequentasse la zona con l'ex compagno. I due avevano un rapporto burrascoso.

Ricercato un uomo

Ed è sull'ex compagno della donna che al momento si è concentrata l'attenzione dei militari: sembrano essersi perse le tracce ed è ricercato anche fuori regione. Forse potrebbe essere già all'estero, ma a oggi nulla è escluso. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine per svariati reati, tra i quali maltrattamenti in famiglia, sembra scomparso nel nulla, ma le indagini sono in corso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ipotesi

Al momento nessuna ipotesi sembra essere esclusa, neanche quella di un omicidio. In un primo momento infatti, si era pensato che il rogo nel fienile fosse avvenuto per cause accidentali, forse per un cortocircuito. Ma dopo il ritrovamento del cadavere e l'irreperibilità di un uomo, il ventaglio di ipotesi per le quali la donna sarebbe morta si sarebbe ampliato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Schianto in tangenziale tra camion e auto: morto vigile del fuoco

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +37 positivi, nel Bolognese 14

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento