rotate-mobile
Cronaca Casalfiumanese

Brucia la Valle del Santerno: fiamme e fumo a Casalfiumanese | FOTO

Sul posto i vigili del fuoco

Domenica di fiamme e fumo a Casalfiumanese, nella valle  del Santerno. Sul posto sono intervenuti i VVF con 5 squadre, elicottero, DOS  (Direttore Operazioni Spegnimento) e UCL (Unità Comando Locale) per l'incendio che ha colpito la zona.

Le operazioni hanno consentito il contenimento delle fiamme che hanno interessato una vasta area con abitazioni sparse.

Sul posto durante la notte appena trascorsa è comunque rimasto un presidio di 4 squadre di caschi rossi . Da quanto si apprende non ci sarebbero stati feriti .

photo1659296108-2photo1659296092-2

Estate e incendi, disastro a Vergato (per una sigaretta)

La stagione estiva, come noto, vede sovente il pericolo di incendio, anche di grosse proporzioni, come accaduto a Vergato all'inizio del mese di luglio. Sono serviti massiccio spiegamento di forze e giorni di lavoro per sedare il rogo, che per la vasta entità era visibile e percepibile dall'acre odore nell'aria fino al capoluogo emiliano. La causa, come ipotizzato, il mozzicone di una sigaretta.

Solo pochi giorno dopo il disastro sul nostro Appennino, Anas aveva lanciato una campagna contro gli incendi in prossimità di strade e autostrade causati da sigarette accese lanciate dai veicoli. Molti incendi recenti, complice la siccità e le alte temperature, si sono infatti verificati a bordo di strade e autostrade a causa di questo fenomeno che, ricorda Anas, è espressamente vietato e sanzionato dal Codice della strada e dal Codice penale.

Il claim è "La strada non è un posacenere. Rispetta l'ambiente, salva il tuo viaggio" e vuole sensibilizzare i cittadini sul fatto che una sigaretta accesa gettata dal veicolo può mettere a rischio l'incolumità fisica di persone e animali, causando la distruzione dell'ambiente, dei beni immobili e interruzioni alla viabilità.  

Le regole per evitare gli incendi 

Pochi e semplici le raccomandazioni indicate dalla Protezione civile per evitare simili incidenti: non gettare mozziconi di sigaretta o fiammiferi ancora accesi; non abbandonare rifiuti: sono un pericoloso combustibile; non parcheggiare sull'erba secca: la marmitta calda può provocare un incendio; non accendere fuochi dove non è permesso e usare solo le aree attrezzate; se si è acceso un fuoco non allontanarsi finché non è completamente spento; non bruciare stoppie o residui agricoli; rispettare le ordinanze comunali. Inoltre se si avvista un incendio si deve chiamare il 115 o il numero di emergenza 112 o il 1515. Lungo le strade statali e le autostrade di competenza Anas è inoltre possibile chiamare il numero verde "Pronto Anas" 800.841.148.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia la Valle del Santerno: fiamme e fumo a Casalfiumanese | FOTO

BolognaToday è in caricamento