Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Addio a Mario Mazzoni, storica figura del volontariato di protezione civile bolognese

Il ricordo dell’assessore Burgin: 'La sua scomparsa lascia un grande vuoto tra i colleghi che per anni hanno lavorato con lui ed hanno avuto modo di conoscerlo e apprezzarlo non solo per la sua professionalità ma anche per le grandi doti umane”

Nella notte di ieri si è spento all'età di 71 anni Mario Mazzoni storica figura del volontariato di protezione civile bolognese.
Mazzoni, che ha prestato la sua opera per trent'anni come volontario prima ambientale e poi di protezione civile, è stato Presidente della Consulta Provinciale del Volontariato di Protezione Civile dal 1993 al 2010; innumerevoli le esperienze e gli interventi di emergenza coordinati in questo periodo a livello provinciale, regionale e nazionale, tra cui si ricordano le alluvioni in provincia di Bologna del 1996, il nubifragio di Zola Predosa del 2002, gli eventi sismici di Umbria e Marche 1997, Molise 2002, L'Aquila 2009 ed Emilia 2012.
“La sua grande passione - sottolinea l’assessore provinciale all’Ambiente e alla Protezione Civile Emanuele Burgin - era però l'attività di antincendio boschivo che fosse spegnimento, avvistamento o la formazione degli operatori volontari. Con la sua guida le volontarie e i volontari di protezione civile bolognese sono cresciuti ed hanno raggiunto una invidiabile capacità operativa riconosciuta da enti e corpi che operano nel sistema provinciale e regionale di protezione civile.
La sua scomparsa lascia un grande vuoto anche tra i colleghi della Provincia che per anni hanno lavorato con lui ed hanno avuto modo di conoscerlo e apprezzarlo non solo per la sua professionalità ma anche per le grandi doti umane.”

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Mario Mazzoni, storica figura del volontariato di protezione civile bolognese

BolognaToday è in caricamento