Cronaca Centro Storico / Via Belvedere

Sara e Alfonso premiati dal Presidente Mattarella per il loro bar speciale 'Senza nome'

Entrambi non udenti. Nel 2012 si sono ritrovati a dare vita a una attività nuova, che ha la funzione di far interagire i sordi con gli udenti, contribuire a facilitare l’integrazione e il confronto

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito trentasei onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel volontariato, per l'attività in favore dell'inclusione sociale, nella cooperazione internazionale, nella promozione della cultura, della legalità e del diritto alla salute.

Il Presidente Mattarella ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani. Tra questi c'è anche una storia che viene dal capoluogo emiliano.

Infatti, tra gli insigniti troviamo Sara Longhi, 38 anni e Alfonso Marrazzo, 36 anni, entrambi di Bologna, Cavalieri dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per il loro esemplare contributo alla conoscenza delle diversita’ e alla promozione di una cultura di reale inclusione e dialogo”. Entrambi non udenti. Nel 2012, cercando un posto per organizzare eventi artistici per la comunita’ dei sordi, si sono ritrovati a dare vita a una attivita’ nuova: il “Senza nome” caffe’, un bar che ha la funzione di far interagire i sordi con gli udenti, contribuire a facilitare l’integrazione e il confronto e allo stesso tempo promuovere la lingua dei segni italiana.

Il bar 'Senza nome' e i suoi tanti modi di comunicare

Situato nel centro di Bologna, oggi considerato un riferimento per molti sordi di tutta Italia. A servire la clientela sono dei ragazzi sordi. Se si vuol fare una ordinazione l’udente ha diverse opzioni: utilizzare il linguaggio dei segni (avendo diritto ad uno sconto alla cassa!), utilizzare dei bigliettini prestampati posti in bacheca (su “l’angolo del cocciuto”), scrivere su foglietti o ricorrere ai gesti piu’ comuni. In questo spazio “speciale” non sono i non udenti a doversi sforzare per farsi capire, ma sono gli udenti a dover provare a utilizzare nuove forme di comunicazione per entrare in contatto con baristi e camerieri.

Ma per aiutare chi non conosce la Lis i ragazzi hanno trovato alcune soluzioni. Sulle pareti, ad esempio, e’ attaccato un cartellone che propone il menu’ tradotto nella Lis: chi vuole puo’ imparare e ordinare proprio utilizzando il linguaggio dei segni e per chi e’ in difficolta’, sono i ragazzi al bancone che cercano di insegnare qual e’ il gesto giusto da fare per ordinare quel piatto o quella bevanda in particolare. Il locale e’ frequentato da molti udenti anche per le sue numerose iniziative culturali: da laboratori di arte a mostre, proiezioni, testimonianze. 

 La presidente Petitti: "Hanno creato uno spazio di inclusione e accoglienza delle diversità"

"A nome di tutta l'Assemblea legislativa ringrazio Sara e Alfonso per aver creato uno spazio che rispecchia perfettamente l'animo accogliente dell'Emilia-Romagna, capace di fare delle diversità un punto di forza della comunità." Così la presidente Emma Petitti si complimenta con i bolognesi Sara Longhi, 38 anni, e Alfonso Marrazzo, 36 anni, entrambi non udenti e titolari del "Senza nome" caffè, nominati Cavalieri dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Sergio Mattarella.

"Questo è un locale all'insegna dell'inclusività, che coniuga lavoro, cultura, integrazione e l'insegnamento del reciproco rispetto e del reciproco conoscersi", sottolinea la presidente Petitti. "Complimenti Sara e Alfonso!"

Tutti i premiati da Mattarella

Questi tutti gli 'eroi' premiati: Rachid Berradi, 45 anni ( Palermo), Valentina Bonanno, 30 anni, ( Palermo), Nicoletta Cosentino, 49 anni ( Palermo). Chiara Amirante, 54 anni (Roma); Domiziana Avanzini, 48 anni (Trieste); Nazzarena Barboni, 51 anni (Camerino -Mc); Carolina Benetti, 89 anni (San Giovanni Lupatoto-Vr);; Alma Broccoli, 92 anni (Dormelletto-No); Laura Bruno, 91 anni (Crotone); Angela Buanne, 54 anni (Napoli); Ciro Corona, 40 anni (Napoli-Scampia); Don Luigi D'Errico, 58 anni (Roma); Aldo Andrea Di Cristofaro, 77 anni (Bagnaturo di Pratola-Aq); Vittoria Ferdinandi, 34 anni (Perugia); Anna Fiscale, 32 anni (Verona); Danilo Galli, 40 anni (Roma); Cinzia Grassi, 62 anni (Roma); Elisabetta Iannelli, 52 anni (Roma); Sara Longhi, 38 anni e Alfonso Marrazzo, 36 anni (Bologna); Egidio Marchese, 52 anni (Aosta); Don Tarcisio Moreschi, 73 anni e Fausta Pina 73 anni (Brescia); Padre Salvatore Morittu, 74 anni (Sassari); Enrico Parisi, 28 anni (Corigliano-Rossano- Cs); Valeria Parrini, 65 anni (Piombino); Immacolata (detta Titina) Petrosino, 73 anni e Ugo Martino, 73 anni (Isernia); Michela Piccione, 35 anni (Sava-Ta); Serena Piccolo, 18 anni (Pomigliano d'Arco-Na); Enrico Pieri, 86 anni (Sant'Anna di Stazzema-Lu); Christian Plotegher, 45 anni (Rovereto-Tn); Fabiano Popia, 77 anni (Valsinni-Mt); Giovannella Porzio, 24 anni (Torino); Rachele Spolaor, 25 anni (Mestre-Ve); Mattia Villardita, 27 anni (Savona).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sara e Alfonso premiati dal Presidente Mattarella per il loro bar speciale 'Senza nome'

BolognaToday è in caricamento