Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La città rossa": i trent'anni del Pci nelle immagini inedite di home movies | VIDEO

Mercoledì 20 gennaio la presentazione in streaming, qui l'anteprima del filmato

 

“Un grande avvenimento politico, sociale, culturale per la nostra provincia e per l’Italia”: toni non privi di enfasi ma ampiamente giustificati dalla grande partecipazione popolare furono quelli che accompagnarono la Mostra del Trentennale del PCI, che si tenne a Palazzo Re Enzo a inizio anni ’50, autoritratto e rappresentazione ufficiale della storia del PCI nella città che meglio di ogni altra aveva rappresentato il sogno incarnato di un’amministrazione comunista.

In occasione del centenario della fondazione del Partito Comunista Italiano, Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia e l’Istituto Storico Parri presentano mercoledì 20 gennaio alle ore 19, in streaming Facebook sulla pagina di Home Movies, Memoryscapes - La città rossa, le straordinarie e inedite immagini filmiche d’archivio girate alla mostra da Angelo Marzadori, filmmaker militante, nella pellicola 8mm restaurata da Home Movies: una sorta di tour virtuale ante litteram nell’immaginario e nei valori della sinistra dell’epoca, che sarà arricchito dalla sonorizzazione originale dal vivo di Guglielmo Pagnozzi e dalla voce narrante di Pierpaolo Capovilla, ex Teatro degli Orrori.

Le immagini in bianco e nero e mute di Marzadori sono state virate al rosso da Home Movies, per meglio rendere l’atmosfera della mostra e rafforzarne il valore simbolico. La musica e gli effetti sonori aggiunti caricano il lirismo delle immagini e ne favoriscono la fruizione emotiva. La chiave di lettura storica, politica, culturale e antropologica è tuttavia imprescindibile per leggere queste immagini di 70 anni fa, ritornate alla luce dopo un lungo oblio, così cariche di memoria e di propaganda.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento