Cronaca Centro Storico / Piazza Dell'8 Agosto

'Baby bulli' sorpresi a rubare: sferrano pugni e lanciano bottiglie, 3 feriti

Piazza VIII Agosto, nel mirino di un gruppetto di minorenni è finito un ambulante: derubato, poi aggredito. In soccorso del venditore un passante: ha guadagnato un pugno e una bottigliata. Raggiunta da una bottiglia volante anche ragazza che si trova a passare sul posto

Nel mirino di un gruppetto di 'baby bulli' ieri sera è finito un ambulante di piazza VIII Agosto: il venditore è stato prima derubato, poi aggredito. In suo soccorso è intervenuto un passante, che si è così ritrovato ad incassare un pugno in bocca e una bottigliata. Nel parapiglia è rimasta ferita anche una ragazza che si trovava a passare nella zona.
E' accaduto ieri, intorno alle ore 19. Diverse sono state le segnalazioni giunte al 113, che riferivano del parapiglia in atto presso una bancarella affacciata sulla piazza. Intervenuti gli agenti, sul posto sono stati bloccati tre ragazzini - un italiano e due stranieri, di 16 e 17 anni - mentre gli altri sodali - il cui numero resta imprecisato - si sarebbero dati alla fuga facendo perdere le loro tracce.

Il venditore ha quindi riferito alla polizia che poco prima un gruppetto di giovani si era avvicinato alla sua bancarella che, dopo averlo distratto, hanno preso ad asportare diversa merce in esposizione. Accortosi del furto, l'uomo - un cittadino pakistano - avrebbe tentato di bloccarli. Da qui sarebbe esplosa la reazione dei predatori, che non avrebbero esitato ad avventarsi contro il venditore, anche attraverso il lancio di bottiglie. E' stato allora che un connazionale dell'aggredito - che si trovava lì nei pressi - è intervenuto in soccorso, guadagnado un pugno in bocca e una bottigliata alla mano. Le bottiglie lanciate dai giovani hanno anche raggiunto una ragazza che in quel frangente passava da quelle parti.

I tre giovani bloccati dagli agenti sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Nella serata un quarto minore - affidato ad una comunità locale - si è poi presentato spontaneamente in Questura, per costituirsi. Recuperata solo parte della refurtiva, il restante bottino probabilmente era rimasto nelle disponibilità degli altri componenti del gruppetto, che dopo aver preso la via di fuga, sono rimasti ignoti.

I due uomini aggrediti sono stati invece trasportati in ospedale per le cure del caso e poi dimessi con 7 giorni di prognosi per le lesioni riportate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Baby bulli' sorpresi a rubare: sferrano pugni e lanciano bottiglie, 3 feriti

BolognaToday è in caricamento