San Donato: spaccia eroina al parco giochi, fermato baby-pusher

Trovati in suo possesso più di 15 bustine subito dopo aver ricevuto sostanze da un 32enne. Il complice denunciato subito dopo. Il ragazzo era fuggito da una comunità per minori, in conseguenza di una condanna precedente

Hanno aspettato che acquistase la droga da rivendere e poi sono intervenuti. Così la Polizia ha arrestato un ragazzo di 17 anni ai giardini Parker-Lennon in zona San Donato. Addosso al 'baby pusher' sono stati trovate 15 bustine di eroina e 830 euro in contanti. Il giovani, cittadino tunisino, è stato immediatamente fermato, mentre un altro connazionale di 32 anni è stato bloccato e denunciato per cessione di sostanze stupefacenti.

All'origine dell'arresto un lungo appostamento, durante il quale gli uomini della Squadra Mobile hanno notato il minore giungere in bicicletta nel parco e fermarsi vicino al campo di pallacanestro dando l’impressione di essere in attesa. Poco dopo quest'ultimo veniva avvicinato con circospezione dal trentaduenne in bici -soggetto ben noto al personale della 4^ sezione in quanto pluripregiudicato per spaccio- il quale ha consegnava al primo alcuni involucri di plastica in cambio di numerose banconote, per poi allontanarsi velocemente in direzione di via Vezza.

Una volta terminato lo scambio, gli operatori hanno bloccato il minore e proceduto all'arresto, trovando nel suo borsello gli involucri precedentemente acquistati contenenti complessivamente circa 5 grammi di eroina. Il minore è stato trovato in possesso anche di un coltello a serramanico lungo circa 21 cm.

Dopo un primo controllo il minore è risultato già arrestato nel mese di novembre del 2016 per aver spacciato eroina ad una minore, dopo aver scontato 20 giorni di pena aveva ottenuto l’affidamento ad una comunità per minori dalla quale si era allontanato dopo appena una settimana. Questa volta, alla luce degli elementi raccolti, il minore è stato arrestato e condotto al carcere minorile presso via del Pratello a disposizione dell’A.G.

Circa mezz’ora dopo, in via Galeotti, veniva rintracciato anche il secondo tunisino, trovato in possesso solo della somma di 70 euro, poi sequestrata in quanto ritenuta parte del compenso della cessione di stupefacenti precedente. Lo stesso veniva denunciato in stato di libertà per aver ceduto sostanza stupefacente a persona di minore età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento