Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Centro Storico / Via Sant'Isaia

Doppia rapina in via Sant’Isaia, forbici puntate al collo e minacce di morte per una bevuta

Nel mirino di un senzatetto due negozianti del centro, aggrediti e derubati dietro minacce

Rapina impropria. Di questo dovrà rispondere un 37enne italiano arrestato ieri.  E’ successo intorno alle ore 21 quando la Centrale Operativa Carabinieri di Bologna è stata informata che una negoziante di via Sant’Isaia era stata rapinata. Raggiunta poco dopo dai militari, la vittima, 27enne bengalese, titolare col marito di un negozio di frutta e verdura, riferiva di essere stata costretta a consegnare una scatola di vino a un mendicante che le aveva puntato un paio di forbici al collo, minacciandola di morte.

Mentre i militari raccoglievano la testimonianza della donna, il dipendente di un bar nelle vicinanze si è avvicinato per informarli che anche lui  nel pomeriggio era stato costretto a somministrare un bicchiere di vino allo stesso sogetto che era entrato nel locale, minacciandolo con un paio di forbici da sarto per ottenere una bevuta gratuita.

Rintracciato dai Carabinieri davanti all’Oratorio di San Michele, mentre si stava scolando la scatola di vino asportata alla 27enne bengalese, l'uomo, identificato in un 37enne italiano, senza fissa dimora e con precedenti di polizia, è stato arrestato e trovato in possesso delle forbici che aveva utilizzato per spaventare i due commercianti. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il mendicante è stato tradotto in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia rapina in via Sant’Isaia, forbici puntate al collo e minacce di morte per una bevuta

BolognaToday è in caricamento