rotate-mobile
Cronaca San Vitale / Via Giuseppe Massarenti, 54

Salento Food: arrestato il gestore violento per droga e armi

Ancora alla cronaca il titolare del locale già protegonista di altre vicende: in manette resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di arma da taglio e detenzione di sostanze stupefacenti

Ancora Salento Food, una storia che sta riservando diverse sorprese. Dopo essere stato vittima, insieme alla sua compagna, dell’aggressione armata di un inquilino del palazzo in cui aveva l’esercizio (il pensionato che ha sparato) si rende protagonista di una violenta lite con la commessa di un negozio e viene arrestato.L. Luigi Antonio, 45enne titolare del locale “Salento Food” di via Massarenti, finisce così nuovamente al centro delle cronache giudiziarie venendo, questa volta, lui ammanettato: le accuse a suo carico sono resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di arma da taglio e detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

UNA LITE SFOCIATA IN VIOLENZA PURA. Tutto è accaduto nella serata di ieri, quando l'uomo ha intrapreso un’accesa discussione con una commerciante della zona (una parrucchiera di 26anni). Il Luigi Antonio L., in preda all’ira, ha deliberatamente e violentemente minacciato ed ingiuriato la donna tanto da indurre alcuni abitanti del vicinato a richiedere l’intervento dei Carabinieri. Nel giro di pochissimi minuti sul posto è giunta un pattuglia della Stazione Bologna che subito ha cercato di placare gli animi.

VIOLENZA ANCHE CONTRO I CARABINIERI. Purtroppo i militari hanno dovuto fare i conti con la smodata aggressività dell'uomo, che non ha esitato ad opporsi al loro operato, allo scopo brandendo un martello e, sotto tale minaccia, strattonandoli e spintonandoli. Con non poca fatica, peraltro in presenza di un gran numero di persone attirate dalle urla, i Carabinieri lo hanno pertanto bloccato risultato fuori di senno in preda all’alcol e, come successivamente accertato dall’analisi del sangue, agli stupefacenti. Addosso i militari gli hanno peraltro trovato una bustina in cellophane contenente 0,3 grammi di cocaina, oltre ad un coltellino a serramanico, che gli sono stati sequestrati.

OFFESE ALLA RAGAZZA E POI LA PERDITA DI CONTROLLO. Sulle motivazioni della lite, i testimoni hanno riferito che tutto è stato determinato dall’atteggiamento dello stesso L. cheera da poco arrivato in via Massarenti a bordo della sua autovettura parcheggiando nei pressi del suo negozio, quindi a gran voce e senza alcun motivo ha iniziato ad apostrofare in malo modo e ad offendere la giovane parrucchiera, che lavora in un esercizio a fianco al “Salento Food”. Tali atteggiamenti sarebbero peraltro quasi una consuetudine, come attestato anche da una serie di querele che la giovane aveva già sporto nei suoi confronti.

Oltre all’arresto, sulla base degli ulteriori accertamenti, per quest’ultimo è inoltre scattata la denuncia in stato di libertà per guida con patente revocata e guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di stupefacenti. L’arresto è stato convalidato con condanna a 5 mesi e 10 giorni di reclusione senza sospensione.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salento Food: arrestato il gestore violento per droga e armi

BolognaToday è in caricamento