menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Materiale sequestrato dopo il blitz

Materiale sequestrato dopo il blitz

Spaccio di metanfetamina nel camper, con machete e lupara

Blitz dei carabinieri, due in manette

Si veste come “Gabriel Van Helsing” (film d’azione del 2004 ndr) e traffica metanfetamina, in un camper. E’ la vita parallela di un ultracinquantenne bolognese, di giorno insospettabile portapizze, mentre di notte avrebbe alimentato il mercato della droga bolognese difendendo i suoi interessi con machete e 'lupara'. E'  il quadro tracciato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Borgo Panigale, che hanno bloccato l'uomo durante un’indagine antidroga che ha portato all’arresto di un altro spacciatore, un 39enne bolognese.

L’operazione è scattata ieri sera, quando una decina di militari, specializzati in questo tipo d’interventi ad alto rischio, hanno fatto irruzione nel camper dell’uomo, protetto da due cani e sei telecamere di sorveglianza, neutralizzando i due soggetti e procedendo al sequestro di 137 grammi di “ecstasy”, 321 grammi di “speed”, 56 grammi di “Special K” (ketamina) e altri 4 grammi di anfetamina.

GUARDA IL VIDEO 

"La pericolosità e determinazione del cinquantenne - sottolineano i militari - è stata confermata dal ritrovamento di una decina di coltelli, tra cui un machete e la lupara” un fucile calibro 12 con matricola non censita e modificato artigianalmente (calcio e canne segate), per renderne il porto occulto, che deteneva clandestinamente assieme a una trentina di cartucce a palla e pallettoni in un vecchio baule stipato nel veicolo".

Le operazioni di ricerca delle prove sono proseguite nell’abitazione del 39enne, dove i Carabinieri hanno scoperto altri elementi indiziari a conferma dell’attività illecita che i due soggetti stavano portando avanti: un bilancino di precisone, diverse bustine trasparenti con chiusura a pressione e alcuni dischi in cellophane per il confezionamento della droga.

Su disposizione della Procura di Bologna, i due soggetti, arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso (il cinquantenne dovrà rispondere anche di detenzione illegale di armi e alterazione di armi), sono stati tradotti in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona rossa, i negozi che restano aperti

social

Sanremo: la scaletta della finale del Festival

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento