Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

T-Days. Il TAR dà ragione a Colombo. Non si sospendono

Rigettata ancora la richiesta di sospendere la pedonalizzazione. L'assessore alla mobilità si dice soddisfatto: "Pedonalità una scelta definitiva per Bologna"

Il ricorso di Ascom non ce l’ha fatta. Nella Camera di consiglio, il TAR Bologna ha respinto nuovamente la richiesta  di  sospendere i T Days, presentata questa volta con un secondo ricorso da  un  gruppo  composto  da  alcuni  commercianti,  taxisti, professionisti e disabili. Nell'ordinanza  pubblicata oggi,  i giudici, confermando l'orientamento   assunto nei  tre  precedenti  provvedimenti relativi al primo ricorso di alcuni alberghi, motivano il nuovo rigetto con la  mancanza di  "concreti  profili di danno  grave  ed irreparabile". I ricorrenti  sono  anche stati condannati al pagamento integrale delle spese processuali della fase cautelare.

LA SODDISFAZIONE DI COLOMBO. "E' una pronuncia davvero importante - commenta l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo - perché per la quarta volta in due mesi viene confermato che  la  pedonalizzazione  non lede i diritti al lavoro e alla mobilità che erano  stati  fatti  valere  in  giudizio,  cioè  non crea danni gravi alle attività economiche, né rende inaccessibile il centro storico, grazie anche alle misure di supporto introdotte dal Comune per il trasporto pubblico, i parcheggi  scambiatori e  l'handicap.  I T Days sono  quindi una scelta definitiva,  che  intendiamo  comunque  migliorare  e  rafforzare  ancora a settembre, con la nuova navetta pensata soprattutto per anziani, disabili e clienti dei mercati".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

T-Days. Il TAR dà ragione a Colombo. Non si sospendono

BolognaToday è in caricamento