Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Imola

Ospedale Montecatone: 33enne muore dopo sospetta embolia

La Procura di Bologna ha disposto l'autopsia per far luce sulle cause della morte di Ulisse Chirico, che era stato ricoverato presso il centro imolese inseguito ad un incidente stradale

La Procura di Bologna ha disposto l'autopsia per far luce sulle cause della morte di Ulisse Chirico, 33 anni di Castellamare di Stabia (Napoli), morto per una sospetta embolia - come comunica una nota Ansa. Il decesso del giovane è avvenuto lo scorso 7 agosto nel centro riabilitativo di Montecatone, nell'Imolese, dove era ricoverato da una settimana dopo un incidente stradale avvenuto in Campania il 12 luglio.

Per l'episodio c'era un fascicolo della procura di Napoli per lesioni colpose che vedeva iscritto il conducente dell'auto contro cui la moto guidata da Chirico si era scontrata; ora il reato è diventato omicidio colposo. La morte è stata segnalata dalla clinica di Montecatone alla Procura di Bologna e il pm di turno ha conferito oggi - come atto urgente, su richiesta della Procura di Napoli - l'incarico dell'esame medico legale, chiedendo di estendere gli accertamenti ai presidi ospedalieri nei quali Chirico era stato ricoverato: il San Leonardo di Castellamare, il Federico II di Napoli e, appunto, Montecatone.

A quanto si è appreso, era stato dimesso dall'ospedale di Napoli senza il consenso dei medici e su richiesta dei familiari, che l'hanno poi trasferito al noto centro riabilitativo del Bolognese. Le condizioni in cui era stato dimesso venivano definite critiche con una paralisi di un arto inferiore e problemi respiratori. Il giorno della morte Chirico era stato sottoposto ad una ecografia addominale, poi le sue condizioni sono improvvisamente peggiorate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Montecatone: 33enne muore dopo sospetta embolia
BolognaToday è in caricamento