Racket pompe funebri scoperchiato dall'operazione 'Mondo sepolto': militari premiati

Un riconoscimento speciale agli investigatori che hanno condotto la delicata operazione, durante la cerimonia odierna alla caserma Manara

Questa mattina, il Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna, Generale di Brigata Claudio Domizi, ha ricevuto il Comandante Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto”, con sede a Padova, Generale di Corpo d’Armata Enzo Bernardini, per il tradizionale scambio di auguri natalizi e di fine anno. L’alto ufficiale, da cui dipendono quattro Comandi Legione dell’Italia nord-orientale, tra cui l’Emilia Romagna, è stato accolto nella sala “Virgo Fidelis” della caserma “Luciano Manara”, da una delegazione di militari dell’Organizzazione Territoriale, Mobile e Speciale dell’Arma, nonché dal personale dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Il Generale Bernardini, dopo aver preso la parola e ringraziato tutti i Carabinieri presenti per "gli eccellenti risultati investigativi raggiunti con professionalità, impegno e spirito di sacrificio", ha consegnato gli encomi ai Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna per l’attività investigativa svolta nell’operazione “Mondo Sepolto” con la seguente motivazione “…Evidenziando elevata professionalità, lodevole spirito di sacrificio e non comuni doti investigative, forniva determinante contributo a complessa attività d’indagine tesa a disarticolare due associazioni per delinquere finalizzate alla corruzione di incaricati di pubblico servizio, al riciclaggio e all’evasione fiscale allo scopo di assicurarsi i proventi dei servizi funerari di pazienti deceduti nei nosocomi cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione si è conclusa - ha ricordato il geenrale - "con l’esecuzione di 30 misure cautelari, il deferimento in s.l. di ulteriori 38 correi e il sequestro di beni mobili e immobili per un valore di 13 milioni di euro. Bologna e Modena, novembre 2017-gennaio 2019.”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Le sagre di ottobre da non perdere a Bologna e provincia

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento