menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A1, in auto pietre preziose, TV rubate e 600 pacchetti di sigarette: nei guai padre e figlio

Sei uomini su un autocarro controllati sull'autostrada: a bordo diamanti e 15 kg di tabacco, oltre a tv e tablet rubati

Due romeni, padre e figlio, rispettivamente di 43 e 19 anni, sono finiti nei guai per i reati di ricettazione e contrabbando di tabacchi lavorati esteri in concorso.

L'operazione è nata dal controllo di un autocarro Volkswagen LT35 con targa romena intercettato all’altezza della carreggia sud dell’autostrada A/1 del Sole da una pattuglia della Stradale di Pian del Voglio.

A bordo del mezzo, condotto dal 43enne, sono stati identificati altri 4 connazionali, due dei quali con precedenti di polizia. Tra le gambe dei passeggeri sono state notate varie buste della spesa posizionate. Una volta controllate, all'interno sono stati rinvenuti sei tablet. Il successivo controllo esteso al veicolo ha portato alla scoperta di 2 televisori LCD, un TV-monitor e 2 ruote di scorta aggiuntive a quella in dotazione. Gli uomini a bordo non hanno saputo fornire spiegazioni, dando versioni vaghe e contradittorie.

Dai controlli è emerso che si trattava di provento di furto, perpetrato presso l’“Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Villanova di Guidonia Montecelio (RM) lo scorso 6 marzo 2017.

SIGARETTE E PREZIOSI. All’interno delle due ruote di scorta, nel rivestimento superiore dell’autocarro e nella parte inferiore del cruscotto - occultato con del nastro adesivo, sono stati rinvenuti: Kg. 15,640 circa di tabacco lavorato estero suddiviso in 608 pacchetti di sigarette marca “Marlboro Rosse” e 72 pacchetti di sigarette “Marlboro Bianche”, una confezione contenente 21 pietre, presumibilmente preziose, bilancia digitale di precisione, una pietra di paragone per la veridicità del materiale in oro, lente per la misurazione delle pietre preziose e un apparecchio “Diamond Selector II” (misuratore dell’autenticità dei diamanti).

Il conducente e suo figlio sono stati denunciati, mentre gli altri tre soggetti, sulla base degli elementi riscontrati, sono stati ritenuti estranei ai fatti poiché ignari del trasporto illegale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento