rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Colpi di kalashnikov in A1: strage evitata grazie a geometra-eroe

Bussoli è arrivato tra i primi sul posto e si è subito reso conto della grave situazione di pericolo. Sangue freddo e dedizione, premiato da Autostrade e Polizia stradale

Da undici anni il Giro d’Italia - oggi passato per Bologna  - oltre agli atleti professionisti che corrono le tappe, vedono protagonisti gli agenti in servizio presso i reparti della Polizia Stradale ma anche gli addetti autostradali grazie alle premiazioni degli “Eroi della Sicurezza”, iniziativa nata dalla collaborazione tra Polizia di Stato e Autostrade per l’Italia per valorizzare il loro operato sulle arterie ad alto scorrimento lungo il Paese.

Proprio uno degli "eroi della sicurezza" premiati quest'anno - il geometra Stefano Bussoli - si è reso protagonista di uno straordinario intervento, a suon di sangue freddo e dedizione, che ha evitato quella che poteva essere una vera e propria carneficina. Teatro dell'evento al cardiopalma l'autostrada A1, dove si è consumato un assalto armato ad un portavalori .

assalto portavalori a1-2

Assalto al portavalori in A1

L'intervento del geometra eroe 

Il fatto di cronaca consumatosi nella prima serata del 14 giugno 2021 è cosa nota. Meno noto il lavoro nelle retrovie che ha fatto sì che si potesse evitare il peggio. Merito anche dell'intervento del modenese Bussoli, dipendente di Autostrade per l’Italia dall'85, prima come esattore e ora  come  operatore  di  tratta. La sera del 14 giugno si è trovato di fronte a una scena da film thriller americano: mezzi in fiamme e colpi di kalashnikov da parte di un gruppo di banditi che tentava l’assalto  a un furgone portavalori sulla A1 tra Valsamoggia e Modena sud.

Bussoli è intervenuto dopo la chiamata dalla sala radio, che intorno alle 20 aveva notato dei mezzi in fumo per un presunto incidente. E 'arrivato tra i primi sul posto e si è subito reso conto della grave situazione di pericolo per gli automobilisti presenti. Così ha iniziato urlare  di  rimanere  all’interno  dei  mezzi e mettersi al riparo, assicurandosi che nessuno uscisse dai propri mezzi per vedere quanto accadeva. Il tratto autostradale è rimasto bloccato per ore, fino  a tarda notte, e Bussoli è rimasto sul posto fino alla sua riapertura per distribuire  acqua e generi alimentari agli utenti rimasti bloccati all’interno, "dimostrando non solo coraggio ma anche grande spirito di servizio", sottolineano oggi da Autostrade premiando il dipendente.

Mezzi in fiamme e colpi di kalashnikov: rapina in A1 | VIDEO 

L'assalto armato al portavalori sulla A1

Secondo le ricostruzioni successive al colpo, fortunatamente naufragati, i malviventi sarebbero arrivati sulla A1 su messi diversi, furgoncini e auto, alcuni poi date alle fiamme. Poco prima di entrare in azione avevano fatto intraversare due Tir , su due corsie opposte, sparando  qualche colpo alla gomme dei mezzi inchiodati. Quindi è andata di scena la rapina vera e propria, tentata ai danni di un blindato della Battistolli, ma sfumata dopo alcuni tentativi. Un colpo studiato ad arte , cronometrato e calibrato per evitare di essere intercettati dai primi soccorsi. Per garantirsi la fuga, il gruppo era infatti fuggito con mezzi diversi da quelli utilizzati per arrivare sul posto, e lungo la via erano stati sparsi chiodi a tre punte, per ritardare eventuali inseguitori.

Assalto portavalori in A1, le immagini | FOTOGALLERY

Salvataggio al cardiopalma sul cavalcavia in A14. Premiati 4 agenti  

Nel  corso delle diverse tappe della maggiore gara ciclistica nazionale, il palco delle premiazioni sportive ospita anche operatori della Polizia Stradale e Autostrade per l'Italia che consegneranno riconoscimenti a coloro che "hanno imostrato una forte dedizione al proprio lavoro, mettendo a servizio degli utenti competenze e impegno che vanno ben oltre le proprie mansioni quotidiane".

Bussoli è stato premiato prima della partenza dell’undicesima tappa del Giro d'Italia -Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia. Con il geometra modenese premiati anche 4 agenti: Claudio Castagnoli, Vice Sovrintendente della Polizia di Stato, Simone  Sberna,  Agente  della Polizia di Stato, della Sottosezione Polizia  Stradale  di  Forlì, e agli  Assistente Capo Coordinatore della Polizia  di  Stato,  Daniele Mercatali e Patrik Guerrini, del Distaccamento Polizia Stradale di Faenza. A loro il merito di aver salvato una donna che stava tentando il suicidio da un cavalcavia in autostrada. 

E'n acacduto lo scorso 28 novembre scorso, quando al termine del servizio notturno di controllo sulla  A14, i quattro si accorgono di un’auto nella corsia  d’emergenza, all’altezza di un cavalcavia, con la conducente   affacciata verso l’esterno. Capendo la  pericolosità della situazione, i quattro decidono di dividersi in due squadre: in tre si avvicinano alla donna lato strada per parlarle  e cercare di tranquillizzarla, il quarto, Mercatalli, passa dalla scarpata per cercare di afferrarla in caso di caduta. Grazie alle capacità comunicative e la sensibilità dei quattro la donna, dopo un lungo colloquio , si è lasciata afferrare ed è stata portata in salvo.

S.Arcangelo 1 (1)-2

Gli agenti premiati con il riconoscimento "Eroi della sicurezza" - durante la tappa del Giro D'Italia Santarcangelo-Reggio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di kalashnikov in A1: strage evitata grazie a geometra-eroe

BolognaToday è in caricamento