Dati di guida alterati: ancora un camionista nei guai, multa da quasi 2mila euro

Il mezzo pesante risultava in pausa. E' stato recuperato un magnete installato sul sensore di rilevamento dei dati di guida

Ancora un autotrasportatore sorpreso dalla Polstrada con gli strumenti che alteravano il cronotachigrafo. Il fatto è successo ieri pomeriggio sull’autostrada A13 Bologna - Padova, quando una pattuglia della Sottosezione di Altedo, ha intercettato, in direzione sud, un autoarticolato di proprietà di una ditta con sede a Montoro Inferiore (AV), condotto da un autista 58enne originario della provincia di Avellino, che viaggiava oltre i limiti delle ore di guida giornaliere imposte dal codice della strada.

Gli agenti dopo aver intimato all’autista di uscire al casello di Altedo per procedere ai consueti controlli di Polizia Stradale, dall’esame dei dati del cronotachigrafo scoprivano che il

Per l’autista è scattata immediatamente la sospensione della patente di guida associata a una contravvenzione di euro 1.736, ai sensi dell’art. 179 comma 2 del codice della strada, oltre al sequestro del magnete. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento