Cronaca Porto / Via Don Luigi Orione

Ecco l'ability park, al velodromo "una casa per vedere i figli"

L'inaugurazione ieri mattina con il senatore Pierferdinando Casini

L'Ability park è ormai realtà, ma ora l'associazione Vivere la città, guidata dall'ex consigliere comunale Lorenzo Tomassini, ha un altro progetto da realizzare: acquistare un rudere nell'area di Bologna per farne un "luogo per le famiglie smembrate", dove i genitori separati in condizioni disagiate possano incontrare i figli.

Ovviamente, sottolinea Tomassini, "sempre con fondi privati, non andiamo a chiedere denaro agli enti locali. Il mondo associativo bolognese non è solo Arci". Tomassini è accanto a Pierferdinando Casini, con quale ieri mattina ha tagliato il nastro della struttura destinata ai disabili, anche in carrozzina.

"Già tanti la usano ed è un vero trionfo", sottolinea il presidente. "Dopo quattro anni di attesa questa è una giornata di grandissima festa, ma senza Casini quest'opera non sarebbe stata fatta". "Dovevo fare il sindaco io", scherza allora il senatore centrista. "Il mio merito è nulla, sono stato solo un passacarte", aggiunge poi il senatore. "Quando ho visto cosa facevano qui, ho coinvolto la fondazione della Cassa di Risparmio che ha dato una mano. La logica è aiutare gli altri in un rapporto tra pubblico e privato. L'ente pubblico non può arrivare da tutte le parti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco l'ability park, al velodromo "una casa per vedere i figli"

BolognaToday è in caricamento