Nasce "Ability Park": sport all'aria aperta per chi è sulla sedia a rotelle

I cittadini con ridotta capacità motoria non incontreranno barriere architettoniche. Anche gli ipovedenti potranno fruirne mediante indicazioni in Braille

Sorgerà nello spazio del Velodromo, in zona via Pasubio, "Ability Park", lo spazio verde che permetterà anche a chi è costretto in sedia a rotelle di poter fare sport all'aria aperta.

Dopo 4 anni di trattative e iter amministrativi, compresa una raccolta fondi online, il parco prende corpo. Tutto inizia nel 2016, grazie alla sinergia tra l'associazione Vivere la città e Medici in centro, che hanno avuto l'idea e poi redatto il progetto. Da li', dopo anni di trattative e un crowdfunding che ha superato le aspettative (raccolti 8.830 euro sugli 8.000 necessari).

I cittadini con ridotta capacità motoria o in sedia a rotelle non incontreranno barriere architettoniche. Anche gli ipovedenti potranno fruire l’area attrezzata mediante indicazioni in Braille.

"Sicuramente è un grande successo dell'associazione Vivere la città e credo che la nostra città possa essere migliore se associazionismo e volontariato saranno sempre più protagonisti nel futuro di Bologna", loda l'iniziativa il senatore centrista Pierferdinando Casini, che ha sempre sostenuto il progetto e che annuncia, inviando un video a Vivere la città, che "ci vedremo presto perchè voglio seguire i lavori di questa iniziativa meravigliosa ed essere con voi per una Bologna migliore". Dal canto suo, l'associazione, guidata dal presidente Lorenzo Tomassini, riserva "particolari ringraziamenti" a Casini "per la promozione e il sostegno dato al progetto sin dal suo concepimento" e anche ai numerosi sponsor.

L'opera infatti "sarà realizzata unicamente con fondi privati", sottolineano da Vivere la città. Tra questi, anche l'appoggio di Fondazione Carisbo, EmilBanca, Acli, Confcommercio e Aics. (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento