rotate-mobile
Cronaca

Abusa della sorella che lo ospita: 34enne arrestato per violenza sessuale

Storia familiare drammatica fatta di abbandoni, povertà, prostituzione e morbosità alla base dell'indagine della Mobile di Bologna

Abusa della sorella, poco più grande di lui: un rapporto morboso, fatto di gelosie e alle spalle una storia familiare drammatica. La squadra Mobile ha arrestato un 34enne, di origine serba, con l'accusa di violenza sessuale, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, maltrattamenti.

Vittima la sorella di 38 anni, arrivata in Italia quando era ancora minorenne: abbandonata dai genitori all'età di due mesi, ha vissuto in un orfanotrofio per poi finire a soli 14 anni sul marciapiede, prima a Belgrado e poi a Bologna.

Dopo essersi sposata con un bolognese, conosciuto come cliente, è stata lei a mettersi sulle tracce della famiglia d'origine in Serbia e a trovare, quattro anni fa, il fratello minore. Lo ha portato a Bologna, a vivere con lei e il marito, per cercare di aiutarlo a crearsi una vita in Italia. Lo stesso fratello, a partire dall'inizio del 2012, l'avrebbe più volte costretta ad avere rapporti sessuali contro la sua volontà, trattandola come un fidanzato geloso, incurante del fatto che lei fosse sposata. Fra le altre cose, la costringeva anche a tenere come sfondo del cellulare una foto di loro due abbracciati.

INDAGINI. Dopo una prima denuncia alle forze dell'ordine, nel maggio 2012, che aveva lasciato a piede libero il 34enne, la donna aveva perso ogni fiducia nella giustizia. Ma a metà agosto, dopo che lui le ha sottratto il passaporto, si è nuovamente decisa a raccontare la propria storia ai poliziotti. La squadra Mobile, con un'indagine molto rapida, ha ricostruito l'intera vicenda, trovando molti riscontri alle parole della donna. Conferme sono arrivate anche dal marito, un 56enne con seri problemi di salute, che per mesi ha ospitato il 34enne nella casa della coppia, sull'Appennino bolognese.

L'uomo avrebbe ammesso i rapporti sessuali: non riusciva a vederla come sorella, si sarebbe giustificato, visto che l'aveva conosciuta già da adulto. Ha negato invece di avere sfruttato il suo lavoro sul marciapiede, attività che la 38enne aveva continuato a svolgere anche dopo il matrimonio. L'uomo è finito in carcere con un provvedimento di fermo d'iniziativa della polizia, eseguito lo scorso 30 settembre e già convalidato dal Gip Francesca Zavaglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusa della sorella che lo ospita: 34enne arrestato per violenza sessuale

BolognaToday è in caricamento