Cronaca Imola

Riscaldamenti accesi, via libera anche ad Imola

Il sindaco Panieri firma l'ordinanza: dal 12 ottobre sì ai termosifoni accesi ma con limite massimo di 7 ore giornaliere

Dopo Bologna anche il Comune di Imola dà l'ok per l'accensione anticipata dei riscaldamenti. "Il sindaco Marco Panieri - si legge in una nota - ha firmato l'ordinanza che autorizza dal 12 ottobre compreso l’anticipo dell’attivazione facoltativa degli impianti di riscaldamento degli edifici adibiti a residenza ed assimilabili, nel territorio del Comune di Imola, per un limite massimo non superiore alle 7 ore giornaliere (pari alla metà della durata a pieno regime), nella fascia tra le ore 5 e le ore 23 di ciascun giorno. Ricordiamo che il normale periodo di esercizio stabilito per la zona in cui è situato il Comune di Imola va dal 15 ottobre al 15 aprile dell’anno successivo".

"La cittadinanza è invitata a limitare l’accensione nelle ore più fredde, ricordando l’obbligo di legge di non superare la temperatura di 18°C + 2°C di tolleranza per gli edifici rientranti nella categoria E.8 (edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, indicati dall’art. 3 del DPR 412/1993 coordinato con il DPR 551/1999) e di 20°C + 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici".

"Alla luce dell’obiettivo primario di tutelare la salute delle fasce più deboli della cittadinanza quali anziani, bambini piccoli e persone in condizioni precarie di salute, la decisione è stata presa dal sindaco tenuto conto delle richieste dei cittadini imolesi, in particolare anziani, intese ad ottenere l’attivazione anticipata degli impianti di riscaldamento, in quanto lamentano disagio climatico nelle ore più fredde della giornata. Va considerato che, pur essendo le temperature minime esterne sostanzialmente in linea con le medie stagionali del periodo, molti sistemi edificio/impianti non consentono di ottenere temperature operanti che garantiscano comfort climatico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamenti accesi, via libera anche ad Imola

BolognaToday è in caricamento